Il mondo del calcio piange Vujadin Boskov

Si è spento oggi, all’età di 82 anni, Vujadin Boskov, protagonista dell’epopea doriana ad inizio anni ’90. Schietto e simpatico era molto conosciuto e amato dai tifosi italiani vista anche la sua seconda carriera televisiva sulle reti Mediaset. Con la nazionale conquistò l’argento olimpico a Helsinki 1962, ma è da allenatore che si rivelò all’Italia e all’Europa. Infatti conquistò la Ligae due Coppe del Re con il Real Madrid ed ancora una Coppa d’Olanda con l’Ado Den Haag. In italia allenò Ascoli, Roma, Napoli e soprattutto Sampdoria che guidò dal 1986 al 1992 vincendo uno scudetto, due Coppe Italia, una Supercoppa italiana, la Coppa delle Coppe e guidando i doriani fino alla finale di Coppa Campioni persa ai supplementari contro il Barcellona. “Rigore è quando arbitra fischia” fu una delle sue massime più note e divertenti, oggi per Boskov è arrivato il triste triplice fischio finale.

Sebastiano Borzellino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com