Il mito di Lamborghini diventa film

Un film su Ferruccio Lamborghini,  sulla sua storia, sul suo mito. Da girare nei luoghi stessi dove Lamborghini visse, e dove produsse le sue auto sportive. Un film internazionale, con un grande budget di cinquanta milioni di dollari, scritto da uno sceneggiatore che ha vinto un premio Oscar. E tutto questo alla vigilia del centenario di Lamborghini, che era nato il 28 aprile 1916. Sotto il segno del Toro. Quel toro rabbioso e vitale che diventerà il simbolo della sua casa automobilistica. Si chiamerà ‘My Name is Lamborghini’, e sarà un film rivolto al mercato mondiale, con protagonista una grande star internazionale, ma anche molto spazio per attori italiani. Capiamo questo, tra un bicchiere e l’altro, durante il festival ‘Capri, Hollywood’, che porta musica e cinema sull’isola cara a Nerone, a Pablo Neruda e ad Axel Munthe. ‘My Name is Lamborghini’ sarà girato nell’estate 2016 per uscire nel 2017. Sarà un ‘Rocky’ nel mondo dell’automobile, promette Andrea Iervolino, che con la sua Ambi production, gestita insieme a Monika Bacardi,  produce il film. Come Rocky, Lamborghini viene su quasi dal niente, grazie alla sua ostinazione, al suo coraggio, alla sua intraprendenza. E riesce a creare un mito. Racconteremo attraverso Lamborghini anche il passaggio da un’Italia rurale a un’Italia tecnologica, industriale, dice Bobby Moresco, sceneggiatore americano di origini italiane. Dopo l’Oscar vinto con ‘Crash’, Moresco è tra gli sceneggiatori più richiesti di Hollywood.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com