Il Canada legalizza vendita di marijuana per uso ricreativo

Il Canada legalizza la vendita e il possesso di marijuana per uso ricreativo. Da oggi, dopo l’Uruguay, il Canada diventa il secondo paese al mondo dove il possesso e l’uso di cannabis è legale. Il primo acquisto è stato fatto a Terranova in un centro dove si era formata una coda di centinaia di persone.

L’obiettivo della liberalizzazione è quello di sottrarre il business della vendita delle droghe “leggere” alla criminalità organizzata. “Noi non legalizziamo la marijuana perché pensiamo che faccia bene alla nostra salute”, ha spiegato il primo ministro, Justin Trudeau, alla vigilia della riforma. “Noi lo facciamo perché sappiamo che non è buona per i nostri figli. Noi sappiamo di dover fare un migliore lavoro per proteggere i nostri figli e per eliminare e massicciamente ridurre i profitti del crimine organizzato”.

Il Cannabis Act era una promessa elettorale fatta da Trudeau nel 2015, e l’applicazione della legge sarà valutata prima delle prossime elezioni del 2019, in modo che si possa verificare se sia stata o meno un successo. Il primo ministro ha ammesso nel 2013 di aver fumato cannabis cinque o sei volte nella sua vita: tra queste, dopo una cena in cui festeggiava con amici la sua elezione al Parlamento. Ma, in futuro, non utilizzerà la marijuana: il suo staff ha precisato che il Trudeau “non intende comprare o consumare cannabis una volta legalizzata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com