I lavori sulla manovra non fanno bene alla maggioranza di governo. Secondo la rilevazione settimanale di Emg per il Tg di La7 i principali azionisti dell’esecutivo vedono scendere le preferenze. Il Pd ha perso lo 0,6% scivolando al 18,8%. Male anche il M5s che passa al 17,8% con un -0,8%. Unico partito a reggere è Italia Viva, che gode di un +0,3% dovuto soprattutto alla Leopolda.

La rilevazione ha però fotografato anche un avanzamento di tutto lo schieramento del centrodestra. La Lega dopo un periodo di stagnazione ha registrato un incremento dello 0,8% sufficiente a superare la soglia del 34%. Molto bene nello schieramento anche Fratelli d’Italia, il movimento di Giorgia Meloni che con un +0,8% passa all’8,4%. Bene, ma non come gli altri alleati, anche Forza Italia che ha recuperato uno 0,4% utile per raggiungere quota 5,5%.

In affanno anche tutte le altre forze. +Europa perde uno 0,1% e si ferma all’1,8%. Male anche La Sinistra che scende al 2,8% perdendo 0,3 punti come Cambiamo di Giovanni Toti che resta fermo all’1,3%. Stabili i Verdi all’1,9%. Giù invece la percentuale di intervistati che hanno scelto di non esprimersi passato dal 36% del 14 ottobre al 33% del 21.

 Secondo i sondaggi di Emg per La7 cresce tutto il centrodestra, con la Lega oltre il 34%, bene anche Fratelli d’Italia.