I Musei Vaticani riaprono a maggio con norme più stringenti

Prenotazione obbligatoria, puntualità negli orari di accesso, mascherine, distanziamento di oltre un metro. I Musei Vaticani mettono nero su bianco nuove norme per i visitatori.

“Potrà essere disposto l’allontanamento dai Musei di coloro che non seguiranno le disposizioni”, avverte la direzione. “A causa dell’emergenza sanitaria per infezione da Covd-19, a partire da lunedì 3 maggio 2021 e sino a diversa disposizione, le visite ai Musei e ai Giardini Vaticani saranno impostate secondo i criteri” stabiliti per la riapertura.  Per accedere ai Musei Vaticani occorrerà obbligatoriamente prenotare la propria visita attraverso il portale ufficiale e “gli accessi saranno contingentati e organizzati su fasce di ingresso di 30 minuti ciascuna”. E’ raccomandato di “rispettare con estrema precisione” l’orario scelto.  “Per accedere ai Musei ed ai Giardini Vaticani è obbligatorio indossare una mascherina a copertura di naso e bocca. La mascherina andrà tenuta indossata per tutta la durata della visita, anche negli spazi esterni come i cortili”, informa la Direzione ricordando che ciascun visitatore sarà sottoposto al controllo della temperatura e “sarà negato l’accesso a tutti coloro che avranno una temperatura corporea pari o superiore ai 37,5° C”.  “All’interno dei Musei occorrerà mantenere la distanza interpersonale di oltre 1 metro ed evitare assembramenti.

Il Corpo di Custodia vigilerà sullo scrupoloso rispetto della norma” e “ogni violazione verrà portata alla considerazione delle Autorità di competenza”, conclude l’informativa

Circa Redazione

Riprova

Parto da record in Marocco: dà alla luce nove neonati

Halima Cissè è una mamma da record. La giovane donna, 25enne originaria del Mali, ha …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com