I giovani di Taizè si riuniscono a Roma: in 40mila provenienti da tutta Europa

Sarà Roma ad ospitare, fino al 2 gennaio, circa 40mila giovani provenienti da tutta Europa. I ragazzi della Comunità di Taizè si stanno infatti muovendo alla volta della Capitale per l’inizio del 35° incontro europeo della comunità. Cattolici, ortodossi e protestanti si riuniranno per condividere, in nome di un solo Cristo, incontri di preghiera, riflessione e vita comune nelle parrocchie dove saranno ospitati e nelle famiglie che li accoglieranno. Il foltissimo gruppo di giovani incontrerà, domani pomeriggio per una preghiera, il Papa in Piazza San Pietro. “Siamo molto felici – ha spiegato il priore di Taizè, Frere Alois in un’intervista a Radio Vaticana – di poter vivere questo incontro qui a Roma. Aspettiamo i giovani che già sono partiti dai loro Paesi e che stanno attraversando adesso tutta l’Europa per arrivare qui domani per poi essere mandati nelle parrocchie. I volontari sono già arrivati due giorni fa e stanno aiutando nelle parrocchie e nei luoghi di accoglienza; aiutano anche a preparare canti e preghiere e organizzare l’allestimento per le sette Chiese, le quattro Basiliche ed altre grandi Chiese nel centro di Roma, dove ci incontreremo per le preghiere comuni. Vogliamo vivere nel segno di Cristo che ci riunisce”, ha concluso ricordando che oltre che da diversi Paesi, i 40mila giovani, provengono anche da diversi credi religiosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com