Hong Kong, governatrice non si dimette

Carrie Lam esclude le dimissioni da governatrice di Hong Kong dopo oltre due mesi di proteste pro-democrazia, ritenendo che la fase richieda “responsabilità” e che farà “tutto il possibile per ripristinare legge e ordine”.

In conferenza stampa, Lam ha promesso “tolleranza zero contro la violenza” proseguendo “con la piattaforma di dialogo”. Ha detto di aver incontrato un gruppo di giovani, tra cui alcuni che hanno partecipato alle proteste. Mentre sulle richieste avanzate dal movimento “non è questione di non rispondere. E’ questione di non accettare quelle domande”.

Il governo “è ancora fiducioso di poter gestire i disordini in corso da due mesi” senza l’assistenza delle forze cinesi. E’ la risposta che la Lam ha dato in merito a una domanda sul fatto che dichiarare lo stato di emergenza fosse più efficace che chiamare la guarnigione di Hong Kong dell’Esercito di liberazione popolare cinese, tra i timori che Pechino punti a intervenire più direttamente contro le proteste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com