Hair Style uomo: ecco le tendenze del 2019

“Il taglio mullet sarà tra le tendenze dell’hair look uomo più seguite nel 2019. Tra i dettami principali, attaccature passate a macchinetta, ciuffi moderatamente liberi, capelli colorati con colori audaci o biondi sfumati e bicolore; basette perfette, barba naturale e disinvolta perché in questo inverno che ci aspetta, la barba sarà giovane e di moda”. Emanuele de Cicco, noto parruchiere per uomo, donna e ragazzi a Napoli (via Salvator Rosa adiacenze Metro), spiega quali sono le proposte più nuove riservate al sesso forteEcco i nuovi diktat per l’autunno-inverno 2018/19 dalle sfilate e lo streetstyl e secondo gli orientamenti presentati a Milano e Parigi.

Per essere sicuramente attuali, basta ispirarsi ai personaggi famosi che seguono la moda in anteprima.

Riga laterale e taglio di capelli corto sfumato ai lati ma più strutturato e classico per Cristiano RonaldoRasato ai lati per il cantate Zyan Malik che  predilige il cambio di colore frequente ed originale; il suo ciuffo è alto e scomposto.

È corto e sfumato il nuovo taglio di Ryan Reynoldsche ora sfoggia capelli biondi.

Sempre attuale il  crew cut: semplice, ordinato, versatile, facile da gestire, rilanciato già da David Beckham nel suo periodo da calciatore e ripreso pure da Ryan Gosling. Importante la cura della sfumatura sul collo e sulle basette e va portato con una texture della parte superiore.

Mariano Di Vaio, fashion blogger e influencer, dal pompadour passa al double haircut: capelli verso l’alto con effetto cotonatura, non semplice da portare.

Il capitano del Real Madrid Sergio Ramons opta per un look d’ispirazione retrò all’indietro, impomatato e liscio.

“Si ispirano prevalentemente allo stile country e ancora al punk, sempre attuale e preferito non soltanto dai teen, le nuove linee capelli uomo ma è molto attuale anche lo stile molto classico. Il ciuffo è uno dei trend prevalenti, si abbina al sidecut e si porta di lato, in modo scomposto” – raccomanda l’apprezzato hair stylist partenopeo che annuncia un’ apertura straordinaria promozionale ( meno 50%) per lunedì 5 novembre, per garantire ai suoi clienti abituali la possibilità di rifarsi il look e ai nuovi di conoscere la sua professionalità ed esperienza specifica anche in campo tricologico. Consigli personalizzati e gratuiti per tutti, anche per la cura della chioma messa a dura prova dai nuovi trend, stile pompadour innanzitutto, ed eccezionali facilitazioni su tutti i servizi.

Ispirazione “ruvida” sui tagli classici, in abbinamento perfetto con i materiali visti sulle migliori passerelle internazionali.

Intramontabile l’undercut pompadour – preferito già da Elvis Presley, James Dean, e John Travolta, giusto per fare qualche nome – Per questo taglio occorre avere tanti capelli, lisci o ricci che siano e tenere ben presente che va calcolato non poco tempo per curare l’aspetto, quindi non è adatto ai frettolosi. C’è però da considerare che, portato con stile e senza eccessi, pompadour vintage dona sicuramente uno charme senza pari: basta vedere Greg Berzinsky per rendersi conto dei miracoli che può fare perfino sul capello grigio.

“Tagli di capelli molto più corti e creativi che sono netti e puliti solo intorno alle orecchie. Tra le varie lunghezze avanza la proposta di una differenza fluida e non marcata come l’abbiamo vista fino a questa estate, quindi senza pelle a vista – evidenzia Emanuele – Texture piuttosto ruvida e volutamente disordinata, quasi arruffata, lunghezze non eccessive ma interessanti sul centro della testa”.

Con questi look servono prodotti idonei che vanno usati con frequenza e senza lesinare, per domare in maniera soft la lunghezza sul centro della testa che va ben lavorata. Finishing products che come concezione vanno la crema e il gel, quindi salt spray oppure la mousse, che garantiscono capelli a posto, e si applicano quando sono ancora umidi cambiandone la texture: li rendono controllabili, morbidi senza incollarli.

“Il taglio di capelli uomo sfumato o rasato ai lati, lunghi sopra o corti è in voga da decenni e va bene per uomini di ogni età: la rasatura ai lati e la sfumatura sono sempre attuali. Di gran fascino i capelli corti sale e pepe molto sfumati lateralmente che fanno sentire a posto qualsiasi uomo, indipendentemente dall’età. Il sidecut su un capello grigio lucido e con ciuffo leggermente mosso, il sidecut toglie gli anni e regala un’aria giovane. Da non trascurare infine il ritorno degli ‘anni Ottanta”.

“Il taglio classico rimane un must: lati corti non esasperati come proposto nei mesi passati, corti anche dietro corti. Sul centro della testa invece lunghi. Secondo le previsioni, dovrebbero scemare le richieste dei rasati laterali e gli undercut ma è tutta da vedere perché piacciono molto nella loro dinamicità e fanno tanto macho”.

Noto anche come sidecut, il taglio rasato viene spesso associato alla più classica delle acconciature maschili: il pompadour, da qui ecco l’undercut pompadour.

Per quanto riguarda la barba, Emanuele De Cicco chiarisce che “La tendenza va verso uno stile naturale e disinvolto, casual e facile da portare senza continue riprese. Lunghezze non oltre i 2 cm, senza disconnessioni nette a rasoio, bordi sulle guance e sotto il collo sfumati in modo naturale”.

Teresa Lucianelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com