Guerra delle spie: May ordina l’espulsione di 23 diplomatici russi

 La Russia è ‘colpevole’ dell’avvelenamento dell’ex spia russa Sergej Skripal: lo ha affermato la premier britannica, Theresa May, che ha inoltre annunciato la sospensione dei contatti bilaterali con Mosca e ordinato l’espulsione di 23 diplomatici russi.

Sul cas interviene anche la Nato che ha denunciato l’avvelenamento dell’ex spia Skripal in Inghilterra come una flagrante violazione degli standard e degli accordi internazionali sulle armi chimiche ed ha chiesto alla Russia di rispondere alle domande poste dalla Gran Bretagna.

Gli alleati sono concordi nel considerare l’attacco una flagrante violazione degli standard e degli accordi internazionali e chiedono a Mosca di rispondere alle domande del Regno Unito, fornendo anche informazioni complete sul programma Novitchok all’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche, si legge nel comunicato diffuso dal segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg.

Una riunione straordinaria del Consiglio di sicurezza dell’Onu si terrà oggi alle 20 italiane. Lo ha annunciato la presidenza olandese della più alta istanza dell’Onu. Il meeting si tiene su richiesta del Regno Unito che informerà” il Consiglio di sicurezza dell’attacco avvenuto a Salisbury il 4 marzo, ha precisato la medesima fonte.

La Russia ha negato un qualsiasi suo coinvolgimento nell’avvelenamento di Skripal e della figlia nonostante le accuse di Londra e i sospetti di altre capitali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com