Grillo cerca Renzi

Matteo Renzi nella sua casa di Pontassieve viene a conoscenza dell’invito di Beppe Grillo e di Gianroberto Casaleggio a discutere della riforma elettorale, fatto che gli riconosce una legittimazione popolare cinquestellata. Un cambiamento di traccia di Grillo che fuoriesce dalle grida di protesta e si dice disponibile ad un incontro silente, ed a suo dire, propositivo. Renzi, dal canto suo, non vede un accordo con i Cinquestelle sulla legge elettorale tra le cose possibili ed infatti sigla: “Io sono disponibile ad incontrarli come incontro tutti, e voglio incontrarli in streaming, alla luce del sole, così poi evitiamo resoconti distorti, giochini sgradevoli e frottole su presunti patti segreti. Posso dire fin d’ora che se ci vengono a dire che la loro proposta non è modificabile, non se ne farà nulla.”. In nuce, la riforma confezionata da Grillo e Casaleggio è per Renzi inaccettabile, visto che propone un proporzionale. L’occasione di un incontro è al di là di tutto cosa ghiotta per il premier, che potrà giocare sugli equilibri nel rapporto con Berlusconi. I Cinquestelle hanno perso tre milioni di voti e la diretta on –line ci farà assistere ad un Grillo posto in una supplica che richiede collaborazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com