Green Alf Europe promuove il Mare

Alla parola rifiuti e riciclaggio oggi, soprattutto in Campania, si dà un’accezione negativa perché il pensiero va immediatamente a ciò che i media propongono, discariche abusive e Terra dei Fuochi.

Ma è proprio nel mondo dei rifiuti che spesso si ritrovano le eccellenze che non pensavamo di poter trovare, come la Green Alf Europe srl, un’azienda che si occupa di trasporto e smaltimento rifiuti, nonché di educazione ambientale e bonifica di siti contaminati guidata dalla dot.ssa Marcella Improta.

Proprio il suo impegno sociale nei confronti del territorio l’ha portata oggi a seguito di un incontro casuale con L’associazione “Branchie Pulite 2020” e un comune desiderio di creare occasioni per sensibilizzare il popolo campano, che la Green Alf EUROPE si é fatta promotrice dell’evento “Caccia all’Intruso” previsto domenica 6 giugno al porto di Forio d’Ischia.

Un occasione, a dire della patron dell’azienda, per contribuire per un futuro in cui l’obbiettivo è azzerare quanto più possibile lo smaltimento e di incrementare il riciclo.

Alla domanda:”Secondo Lei si può parlare di nuova stagione verde oppure si sta semplicemente attraversando un periodo transitorio?” la dot.ssa Improta ci risponde con una sottile amarezza – “Non si può parlare di stagione verde , la transazione ecologica è una cosa alquanto complessa , presuppone un graduale allontanamento dall’utilizzo di combustibili fossili senza però tralasciare l’efficienza energetica. Obiettivi di riduzione delle emissioni erano stati fissati prima entro il 2020 poi il 2030 ora siamo giunti al 2050. Prendiamo tempo senza renderci conto che di tempo non c’è né , e che stiamo già entrati nella fase di NON RITORNO.” Poi continua rafforzando il principio di sensibilizzazione aggiungendo: “Bisogna investire la rotta affinché le persone, le industrie cambino e ogni singola attività sia svolta nel rispetto totale delle risorse ambientali”.

Questo è lo spirito che anima la patron dell’azienda sia nel suo operato commerciale che sociale oggi al fianco dell’associazione “Branchie Pulite 2020” che opera una sensibilizzazione volta a preservare la culla della Vita, il Mare.

Viviamo un momento storico importante in cui la Pandemia ha svelato all’intera umanità la fragilità del suo essere. Al tempo stesso, soprattutto con il primo “Lock Down” del 2019 quanto l’uomo inquini, e quanto un’inversione di rotta possa rendere il nostro mondo un mondo migliore. Ma aleggia la paura delle “Cose all’italiana” quando si parla di Recovery Found che ben traspare dalle parole della patron “L’italia non è pronta, la Campania ancor più non è pronta . Ho paura che anche questa volta i soldi della Recovery Found vengano spesi mali o addirittura persi”.

“Caccia all’Intruso” sarà una fioca luce in un mondo, quello del rispetto del mare, che ad Ischia domenica 6 giugno sarà accesa poi starà a Noi far si che questa luce possa essere affiancata da nuove e sempre più luminose luci che possano guidare l’umanità verso un mondo più Verde.

Circa Redazione

Riprova

Diga sul Vanoi, la Provincia diffida i soggetti promotori

Sul progetto di un invaso sul torrente Vanoi nel territorio trentino la Provincia autonoma ribadisce …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com