Grecia. Crisi: stop di 24 ore per radio, giornali e tv

In Grecia è prevista una nuova di scioperi, già a partire da oggi, non vi sarà nessuna copertura mediatica: i giornali non saranno in vendita nelle edicole, le redazioni online non aggiorneranno i propri siti web, le emittenti radiotelevisive spegneranno i microfoni. Già dalle 6 di questa mattina i giornalisti ellenici sono in sciopero contro le modifiche  del loro contratto nazionale di lavoro, in seguito ai tagli imposti dalla troika volti a risanare i conti pubblici del Paese. Si tratta di uno sciopero di 24 ore proclamato dai principali sindacati, che anticipa una nuova ondata di proteste che investirà l’intera settimana coinvolgendo, tra gli altri, i dipendenti di sanità e pubblica istruzione, i funzionari dell’erario, delle banche e delle Autonomie locali. Anche le navi e i traghetti rimarranno attraccati nei porti dopo la decisione della Federazione nazionale dei Lavoratori Marittimi di aderire allo sciopero. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com