Grecia, continuano i colloqui per il nuovo governo

Secondo giorno di consultazioni per Evangelos Meimarakis, il leader del partito conservatore Nuova Democrazia a cui è stato affidato un mandato esplorativo per la formazione di un nuovo governo greco dopo le dimissioni del primo ministro Alexis Tsipras. Meimarakis insiste di poter evitare il voto anticipato, ma tutti gli altri partiti pensano alle prossime elezioni. ‘Le elezioni sono l’ultima opzione e non aiuteranno il Paese’, afferma Meimarakis, citato dal sito Ekathimerini. Dopo aver ricevuto l’incarico dal presidente Prokopis Pavlopoulos, Meimarakis ha incontrato venerdì il leader del partito europeista di centro To Potami, Stavros Theodorakis, e la presidente del Parlamento Zoe Konstantopoulou. Oggi vedrà la leader del partito socialista Pasok, Fofi Gennimata. Ma, nelle sue dichiarazioni post incontro, Thedorakis ha parlato soprattutto delle elezioni, sottolineando che il suo partito potrebbe far parte del prossimo governo facendosi portavoce della ‘Grecia silenziosa’. Gennimata è intanto impegnata a riportare nelle fila del Pasok coloro che alle elezioni gennaio hanno scelto il nuovo partito dell’ex primo ministro socialista George Papandreou. Il ‘Movimento dei socialisti democratici’ non è riuscito a entrare in parlamento, ma ha eroso i già scarsi consensi del Pasok. Meimarakis ha suggerito che un possibile governo di unità nazionale potrebbe essere guidato dal vice premier uscente Yannis Dragasakis, ma l’esponente di Syriza si è immediatamente distanziato dalla proposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com