Gran Carnevale Borbonico a Villa Domi

Sabato 22 Febbraio torna a grande richiesta il Gran Carnevale Borbonico nella suggestiva Villa Domi, sontuosa e panoramicissima residenza nobiliare napoletana del ‘700 alla Salita Scudillo (Colli Aminei).
Dopo i fasti e i successi delle splendide e raffinate edizioni passate, ecco la proposta 2020 all’insegna del divertimento e della rievocazione storica.
Dress obbligatorio: abito d’epoca dal 1400 al 1800 sia da donna che da uomo, oppure, in alternativa: abito scuro e mascherina per l’uomo, abito lungo da sera e mascherina per la donnaE’ particolarmente gradita inoltre l’aggiunta di un accessorio borbonico al proprio outfit, in tema con la serata dedicata appunto ai fasti carnascialeschi dell’elegantissima e ricchissima Corte del Regno delle Due Sicilie. Per la sua scelta, ci si affida al buon gusto e alla raffinatezza degli ospitiL’evento s’ispira al famoso carnevale nella corte napoletana di Carlo di Borbone che rappresentava una delle feste più importanti, secondo molti la più attesa da tutta la popolazione. In particolare, nel 1737 l’intera società partenopea organizzò con eccezionale impegno e fasti, un carnevale che rimanesse nella memoria storica per il suo sfarzo, la sua eccentricità e l’assoluto divertimento.
In quel periodo Carlo di Borbone non era ancora sposato e per tale motivo ai festeggiamenti tipici carnascialeschi furono aggiunti pure quelli dell’addio al celibato del sovrano. Fu per tale motivo che il celeberrimo carnevale napoletano del 1737 fu prolungato fino al 22 febbraio.
Va ricordato che la Corte e con essa tutti i nobili napoletani, amavano particolarmente il Carnevale, festa del lusso e della trasgressione, dell’opulenza e del divertimento, del gusto e dello spettacolo, e organizzavano di consuetudine eleganti feste in maschera nei più bei palazzi della città di Napoli, alle quali tutti gli ospiti partecipavano indossando bellissimi e originali quanto sontuosi costumi di rara preziosità.
Al fine di facilitare la ricerca del costume, per questa particolare occasione, i partecipanti possono usufruire della speciale convenzione con la Sartoria Teatrale Cinematografica “Associazione Culturale Rievocatori Storici” per fitti di abiti d’epoca del periodo richiesto, cioè dal 1400 al 1800. È necessaria la prenotazione. Il costo esclusivo è concesso unicamente per questo specifico evento.
A movimentare la serata, Djset Giancarlo Cavallo con variegata selezione di musica dance no stop.
Buffet con degustazioni a tema, protagonisti i piatti caratteristici del carnevale partenopeo dagli inconfondibili sapori: Salumi, LasagneChiacchieree Sanguinaccio.
Partner dell’Evento: Associazione culturale Rievocatori Storici, Salumificio Artigianale Lanna, Napoli Capitale.
L’accesso alla kermesse è selezionato e controllato, a massima garanzia dei partecipanti: la Direzione del locale si riserva quindi il
diritto esclusivo all’ingresso degli ospiti.
È a disposizione un ampio parcheggio custodito, riservato esclusivamente agli ospiti di Villa Domi.
Location elettiva per questo evento rievocativo, la settecentesca Villa Domi all’epoca conosciuta come “Villa La Fiorita” sorgeva in uno scenario di incomparabile e rara bellezza in buona parte conservato tutt’oggi, insieme alla memoria storica di un tempo fortunato ricco di cultura, d’ingegno, d’arti, d’eleganza. Tuttora nella nobiliare residenza ereditata dal dinamico e raffinato patron Domenico Contessa, aleggia l’antico splendore dei secoli passati ed è vivo il ricordo del passaggio di grandi artisti come Mozart, Celeste Coltellini, Francesco Ierace che, con le sue opere ha impreziosito gran parte dei saloni e dei giardini meta ieri come oggi di turisti alla ricerca di opere d’arte non eccessivamente pubblicizzate ma sicuramente rappresentative e di scorci incantevoli da fotografare e nei quali sostare per provare l’emozione di sentirsi per qualche ora nobili del passato, in uno scenario di bellezza incomparabile e in un’atmosfera fuori dal tempo.
Villa Domi è quindi destinazione ideale per eventi di grande prestigio, che richiedano anche spettacolarità e scenograficità, complici il fascino storico, la squisita architettura degli interni con i suoi incantevoli saloni affrescati, decorati e panoramici, e degli ampi esterni con vista mozzafiato sul Golfo. Immersa nel verde rigoglioso della natura partenopea, è nascosta agli occhi indiscreti dei tanti… un privilegio riservato unicamente a chi può accedervi.
Teresa Lucianelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com