Gran Bretagna: arrestato figlio ex presidente del Kirghizistan

E’ stato arrestato ieri il  figlio dell’ex presidente del Kirghizistan, che dal 2010, da quando suo padre era stato deposto, si trovava in esilio a Londra. Ora potrebbe essere estradato negli Stati Uniti. Lo ha reso noto il presidente del Paese sul sito Internet del governo. L’uomo, Maxime Bakiev,  è ricercato dal nuovo governo del Kirghizistan per appropriazione indebita e abuso di potere, mentre suo padre – Kourmanbek Bakiev – era stato spodestato in seguito a proteste popolari soppresse con la violenza. Il presidente ha sottolineato che Maxime Bakiev  è stato arrestato su richiesta delle autorità  del Kirghizistan e degli Stati Uniti, che lo accusano di “reati gravi”. Poiché non esiste un trattato di estradizione tra la Gran Bretagna e il Kirghizistan, ha proseguito, “le autorità britanniche stanno esaminando un’eventuale estradizione negli Stati Uniti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com