Gp d’Italia. Leclerc fa sognare la Ferrari: dopo nove anni una rossa vince a Monza

Dopo nove anni una Ferrari sale sul gradino più alto nel Gp d’Italia. Sul circuito di Monza trionfa Charles Leclerc davanti alle Mercedes: l’ultimo successo sul tracciato brianzolo era stato quello di Fernando Alonso nel 2010. Per Leclerc è la seconda vittoria consecutiva dopo quella di Spa una settimana fa. Terza posizione nel Gran Premio d’Italia a Monza per la Mercedes di Lewis Hamilton. Quarta la Renault di Ricciardo davanti al compagno Hulkenberg ed alla Red Bull di Albon. Da cancellare la gara di Sebastian Vettel che arriva sul traguardo tredicesimo. Una vittoria che incorona il giovane campione monegasco nell’elite dei piloti più bravi di questo mondiale di formula uno.

“Non sono mai stato così stanco – sono le prime parole del vincitore – è stata una gara difficilissima. Ci tenevo tanto per me, un sogno lo è stato già a Spa, vincere qua è dieci volte di più rispetto a Spa. Non ho parole”. Soddisfatto il team Ferrari che riesce a fare un bis cercato, voluto che farà bene all’umore della scuderia di Maranello. “Lo confesso – dice Binotto, team principal delle rosse da sotto il palco di Monza, – qualche lacrima all’inno mi è venuta. Leclerc è stato bravissimo: forse è presto per dire che è nata una stella, ma insieme potremo fare qualcosa di unico”.

Anche il campione del mondo incorona il giovane pilota ferrarista. ”Congratulazioni a Leclerc e alla Ferrari, ha avuto tantissima pressione da me e Bottas ma era troppo veloce nel rettilineo anche con il nostro Drs aperto e non potevamo superarlo”, dice Lewis Hamilton il Gran Premio di Monza. ”Stare dietro alla Ferrari per così tanti giri mi ha distrutto le gomme. Ma per noi un secondo e un terzo posto resta un buon risultato, un bel bottino di punti per staccare la Ferrari nel campionato costruttori. Per il sesto titolo iridato? Cerco di fare del mio meglio gara dopo gara. Il mio vantaggio è corposo ma dovrò concentrarmi sulle prossime gare”.

Sebastian Vettel è stato un disastro nel Gran Premio di Monza: il tedesco della Ferrari è stato protagonista di un doppio errore alla variante Ascari che lo ha relegato nelle ultime posizioni: ha provato a risalire qualche posizione ma per lui è stata una giornata da dimenticare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com