Gp di Montecarlo lungo e noioso, eccezion fatta per gli incidenti. Vince Rosberg davanti alle due Red Bull

Gran Premio di Montecarlo, 78 giri per duecento sessanta chilometri. Due quesiti. Riusciranno le Mercedes a reggere ? Chi rischierà un sorpasso su un circuito cosi difficile ? Bene. Lo sapremo solo alla fine della corsa. La partenza non regala particolari emozioni. Ognuno tiene la posizione ma una cosa è sicura. Sarà una gara lunga e difficile e di certo riserverà emozioni. Sei giri, nulla di fatto. Massa ha difficoltà a superare, ingolfato nelle retrovie. Al9’ giro prima emozione. Va a fuocola Caterhamdi Pic, safety car in pista ? No. Si continua. Massa sale al sedicesimo posto. All’11 giro Alonso non va fortissimo ma con molta probabilità il ferrarista pensa a preservare gli pneumatici. Al24’giro tutto è come prima, qualche novità arriverà dai box con Massa che opta per un cambio in meno, nel tentativo di recuperare il gap. Al26’ giro il primo a rientrare e Webber. Al27’  Raikkonen e Button. Tutti con pneumatici duri. Poi tocca a Massa e Alonso che esce dietro a al finlandese della Lotus. Gran premio stregato per Massa che al30’giro sbatte contro le protezioni ed è fuori dalla competizione. Safety car in pista. Si riprende la corsa al39’ giro, giusto la metà. Corsa che diventa interessante. Un trenino di auto con Rosberg in testa, dietro le due Red Bull di Vettel e Webber, poi Hamilton, Raikkonen, Alonso e Button. Perez supera quest’ultimo. Uno dei pochi sorpassi della corsa. Al44’ giro altro incidente. Maldonado colpisce le protezioni. Bandiera rossa, gara ferma, si ripartirà dalle posizioni acquisite. Alonso deve cedere la posizione a Perez per una manovra precedente. Al58’ Alonso cede anche alle pressioni di Di Resta, il ferrarista scivola all’ottavo posto. Al63’giro ennesimo incidente. Altro ingresso della safety car. Si riparte, nessun sorpasso di rilievo. Al70’ incidente che coinvolge Raikkonen e Perez con il secondo che ha la peggio ma resta in pista, il finlandese è costretto ai box. Rientra sedicesimo. Al74’ Perez è costretto al ritiro per il precedente incidente. Alonso perde una ulteriore posizione a vantaggio di Button Bandiera a Scacchi: Vince Rosberg, secondo Vettel, terzo Webber. Poi Hamilton, Di Resta, Button ed Alonso.

Michele Pisani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com