Governo senza Pdl, Berlusconi: “bloccheremo il Parlamento”

La manifestazione organizzata dal leader del Pdl, Silvio Berlusconi è una dimostrazione di grande forza del Cavaliere e, se il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, pensa di formare il nuovo Governo senza neanche interpellare la rappresentanza degli oltre 300mila elettori, che sabato erano in piazza, rischia di fallire sul serio. Infatti, se prima poteva aveva una qualche minima chance oggi è appeso ad un filo che da un momento all’altro può spezzarsi. In sintesi è ciò che ribadisce Berlusconi.  “Come ho detto ai nostri 300mila sostenitori in piazza, o il Pd cambia linea a 180 gradi e si rende disponibile ad un governo con il Pdl e contemporaneamente dichiari di volere un moderato al Colle oppure si torni al voto al più presto”. Queste le parole dell’ex presidente del consiglio Silvio Berlusconi, stamattina a canale 5  al telefono con Maurizio Belpietro. Per il leader del Pdl occorre un governo solido e forte per attuare tutti quei  provvedimenti che il Popolo della Libertà ha  indicato nel suo programma dopo il disastro del governo Monti. Forte e chiaro il messaggio dei pidiellini, “non permetteranno in alcun modo che si possa verificare ciò che il Pd sembra avere in mente, cioè un governo che escluda più di un terzo degli italiani e che voglia mettere le mani anche sul Presidente della Repubblica”. “Se questo dovesse accadere – ha aggiunto Berlusconi – non faremo funzionare il Parlamento. Abbiamo cento parlamentari al Senato e cento alla Camera, bloccheremo i lavori del Parlamento e porteremo la protesta in piazza perché questo sarebbe un golpe in Italia. Noi chiediamo un governo con il Pdl e un presidente della Repubblica di estrazione moderata, che deve essere uomo di garanzia per tutti”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com