Governo May: dopo l’accordo con l’Ue si dimette Ministro Brexit

A poche ore dal via libera all’intesa tra Londra e le Istituzioni Europee il governo di Theresa May perde pezzi. Il ministro per l’accordo con l’Ue, Dominic Raab, e il sottosegretario al dicastero dell’Irlanda del Nord, Shailesh Vara, si sono dimessi.

“Non posso in buona coscienza sostenere i termini proposti”, scrive Mr Brexit su Twitter. Per Vara l’intesa con la Ue non garantisce il Regno Unito come “Stato sovrano e indipendente”. Su Twitter, Raab allega anche la lettera di dimissioni che ha presentato. “Non posso riconciliare le condizioni dell’accordo proposto con le promesse che abbiamo fatto al Paese nel nostro manifesto”, si legge in un passaggio della lettera. Ieri la premier britannica May, dopo cinque ore di riunione ha ottenuto il sostegno del suo esecutivo alla bozza di accordo con l’Ue, ma è emerso che diversi ministri si sono schierati contro.

Il primo a dimettersi, in aperto disaccordo con l’intesa, era stato il sottosegretario per l’Irlanda del Nord (junior minister nella definizione britannica), Shailesh Vara. Nella lettera di rinuncia, Vara deplora che la bozza sia destinata a lasciare il Regno Unito “a metà del guado” a tempo indeterminato e non dia garanzia definitive che l’Irlanda del Nord non abbia alla fine relazioni con l’Ue più profonde rispetto al resto del Paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com