Gorizia: pensionato accoltella a morte la convivente

Un pensionato di 57 anni, Claudio Varotto, ha accoltellato a morte ieri pomeriggio a Staranzano (Gorizia) la convivente, Rosina Lavrencic, una donna di 60 anni, originaria di Doverdò del Lago, nella cucina dell’abitazione della coppia in via Marconi n. 21. In base alla ricostruzione fornita dai carabinieri, che hanno arrestato il pensionato in flagranza di reato, l’omicidio è scaturito da un litigio scoppiato tra i due, entrambi divorziati, per ragioni familiari. Il pensionato ha ucciso la compagna con un coltello da cucina nel locale a piano terra dell’abitazione, situata alla periferia del paese. Sul posto sono intervenuti anche i sanitari del 118, che non hanno potuto che constatare il decesso della donna, e il medico legale dell’Università di Udine, Carlo Moreschi, che ha fissato l’autopsia, su disposizione della magistratura, per domani mattina. L’arma del delitto, un coltello con una lama di circa 30 cm, è stata sequestrata. La salma della donna è stata trasferita all’obitorio dell’ospedale di Monfalcone. Varotto è stato rinchiuso nel carcere di Gorizia.

Circa redazione

Riprova

Verona, violenza e minacce: arrestati 7 estremisti di destra

Sono stati arrestati oggi a Verona 7 estremisti di destra tutti tra i 19 e …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com