Gli U2 a Roma in concerto per celebrare i 30 anni di “The Joshua tree”

Il 2017 apre con una grande notizia per tutti gli amanti della musica: gli U2 torneranno a suonare dal vivo in Italia a Roma, con un grande concerto nel 2017. Lo riporta il sito ufficiale della leggendaria band irlandese, secondo cui Bono & company saranno allo stadio Olimpico, il prossimo 15 luglio (anche se già si vocifera di una probabile seconda data che potrebbe essere sempre all’Olimpico il 16 luglio).
Il concerto farà parte del tour mondiale 2017, che gli U2 hanno organizzato per celebrare i 30 anni dall’uscita dell’album The Joshua tree. In omaggio a questo anniversario la scaletta si focalizzerà sul celebre album del 1987, che verrà suonato completamente. In riferimento al tour dedicato a “The Joshua tree” Bono ha dichiarato: “Recentemente ho riascoltato “The Joshua Tree” per la prima volta dopo quasi 30 anni… è come un’opera. Tante emozioni che sono stranamente attuali: l’amore, la perdita, i sogni spezzati, la ricerca dell’oblio, la polarizzazione… tutti i grandi temi… Ho cantato molte di queste canzoni diverse volte… ma mai tutte. Ne ho proprio voglia, se il nostro pubblico è eccitato come noi… sarà una serata grandiosa.”

U2 a Roma concerto
Bono degli U2
L’entusiasmo di Bono nel ripercorrere il passato con questo tour, è lo stesso che traspare anche dalle parole di The Edge: “Sembra che siamo tonati al punto di partenza, al periodo in cui le canzoni di The Joshua Tree furono scritte, con disordini globali, partiti politici di estrema destra e alcuni dei più importanti diritti umani a rischio. Per celebrare l’album (visto che le canzoni sembrano così adatte a questi tempi) abbiamo deciso di fare questi concerti, ci pare il momento giusto. Non vediamo l’ora.”
Il “U2: the Joshua tree 2017 tour” partirà da Vancouver il 12 maggio e dopo il Canada toccherà tutte le principali città degli Stati Uniti d’America tra cui Washington, Miami, Chicago, Cleaveland, Philadelphia, San Francisco, ma soprattutto cosa che più conta per i fan europei il tour farà tappa in Europa da Londra a Berlino, passando per Barcellona, Amsterdam, Brussel, senza ovviamente mancare Dublino (al Croke Park il 22 luglio) e come già annunciato giungendo per la gioia dei fan italiani anche a Roma.
U2 a Roma
Noel Gallagher
Ma le sorprese non finiscono qui e gli U2 in questo tour hanno fatto le cose in grande, scegliendo come band di supporto per aprire i concerti, star di prima grandezza: infatti in Europa gli U2 avranno il supporto dell’ex Oasis Noel Gallagher che sarà accompagnato dalla sua nuova band gli High Flying Birds, mentre negli Stati Uniti sarà la volta Mumford & Sons, the Lumineers e One Republic.
I biglietti saranno ufficialmente in vendita a partire dalle ore dieci del 16 gennaio su Ticket One in Italia. Tuttavia come di consuetudine i fan degli U2 iscritti al fan club ufficiale, possono già accaparrarsi il loro biglietto, acquistandolo sul sito ufficiale attraverso una prevendita esclusiva a loro riservata, sul sito ufficiale U2.com, che resterà aperta da mercoledì 11 gennaio ore 9:00 fino a venerdì 13 gennaio ore 17:00. I biglietti disponibili saranno Prato (in piedi) e Tribuna (seduti), ed i prezzi oscilleranno tra i 40 ai 200 euro circa.

Visti i recenti scandali legati al bagarinaggio on-line e, è stato posto un limite di acquisto di 4 biglietti per gli iscritti al fan club e di 6 biglietti per la vendita generale che in Italia avverrà esclusivamente tramite Ticket one. Per garantire poi la massima trasparenza nella vendita dei biglietti del concerto “U2: The Joshua Tree Tour 2017” del prossimo 15 luglio allo Stadio Olimpico di Roma, TicketOne ha coinvolto anche la società di consulenza ed auditing PricewaterhouseCoopers. Così si legge in un comunicato firmato da Live Nation che riporta:”Tutti i biglietti disponibili per lo show saranno veicolati e gestiti unicamente attraverso il sistema di biglietteria di TicketOne che sarà l’unico circuito ufficiale di vendita coinvolto nella distribuzione dei biglietti”.

U2 a RomaThe Joshua Tree fu pubblicato il 9 marzo 1987 ed è il disco capolavoro, che ha consacrato la band nel “Gotha” del rock a livello internazionale, vendendo oltre 28 milioni di copie in tutto il mondo, inoltre fu il primo album degli U2 ad arrivare al primo posto in classifica negli Usa, restando a lungo comando delle classifiche UK e dell’Irlanda. The Joshua Tree è un disco che va alle radici della musica americana unendo in un magnifico connubio la musica irlandese al blues, al rock, al country e al gospel. Il risultato fu un album assolutamente epico che racchiude delle assolute pietre miliari come “With Or Without You”, “One tree hill”, “Bullet in the blue sky”, “I Still Haven’t Found What I’m Looking For” e “Where The Streets Have No Name”.
La rivista Rolling Stone il 7 maggio 1987 scrisse con riferimento a questo disco degli U2: “La bellezza selvaggia, la ricchezza culturale, il vuoto spirituale e la feroce violenza dell’America vengono esplorati per ottenere degli effetti di fatto in ogni aspetto di The Joshua Tree; già nel titolo e nelle immagini sulla copertina dell’album, il blues e il country si mescolano chiaramente nella musica… Infatti, Bono dice che “smantellare la mitologia dell’America” rappresenta una parte importante dell’obiettivo artistico di The Joshua Tree”. L’album è stato registrato a Dublino, ai Windmill Lane Studios e Danesmoate (oggi dimora del bassista Adam Clayton) e prodotto da Brian Eno e Daniel Lanois. The Joshua Tree ha vinto il premio come album dell’anno alla cerimonia dei Grammy Award del 1988 ed occupa la posizione 27 nella lista dei 500 migliori album secondo la rivista Rolling Stone ed il terzo posto tra i migliori 100 album degli anni ‘ 80 sempre secondo la prestigiosa rivista.

Le aspettative riguardo al tour intitolato ”U2: the Joshua tree 2017” sono dunque altissime, sia perché celebra un album tanto importante per la storia della musica sia perchè abbiamo atteso oltre tre anni per rivedere gli U2 sul palco in Italia, infine perchè si tratta proprio degli U2 che hanno abituato i loro fan a performance di altissimo livello ed i loro concerti soprattutto negli ultimi anni sono dei veri e propri eventi, ricchi di effetti speciali scenografie e trovate stupefacenti, pertanto si annuncia sicuramente come uno dei concerti dell’anno.

Valentina Franci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com