Gli anni al contrario

E’ stato pubblicato di recente da Einaudi Stile Libero il romanzo dell’autrice messinese Nadia Terranova. “Gli anni al contrario”, storia di un uomo e una donna che si amano, ma sono incapaci di sopravvivere all’utopia di un mondo da salvare, sarà presentato al Feltrinelli Point Messina il 5 febbraio prossimo. Il testo parla di Aurora, figlia del fascistissimo Silini, ha sin da piccola l’abitudine di rifugiarsi in bagno a studiare, per prendere tutti nove immaginando di emanciparsi dalla sua famiglia, che le sta stretta. Giovanni è sempre stato lo scavezzacollo dei Santatorre, ce l’ha con il padre e il suo «comunismo che odora di sconfitta», e vuole fare la rivoluzione. I due si incontrano all’università, e pochi mesi dopo aspettano già una bambina. La vita insieme però si rivela diversa da come l’avevano fantasticata. Perché la frustrazione e la paura del fallimento possono offendere anche il legame piú appassionato. Perché persino l’amore piú forte può essere tradito dalla Storia. Dialogheranno con l’autrice Caterina Pastura e Giovanni Raffaele. La scrittrice terrà a Messina anche due incontri con gli studenti: giovedì 5 febbraio al liceo La Farina, di cui è stata alunna, e venerdì 6 febbraio al liceo Ainis. Nadia Terranova è nata a Messina e vive a Roma. Tra i suoi libri, “Bruno. Il bambino che imparò a volare” (Orecchio Acerbo 2012, illustrazioni di Ofra Amit) che ha vinto il Premio Napoli e il Premio Laura Orvieto ed è stato tradotto in Spagna. Collabora con “IL Magazine” e “pagina99″. “Gli anni al contrario” è il suo primo romanzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com