Giovanna Civitillo al lavoro con Antonella Clerici: la polemica è servita

La ballerina e showgirl gestisce uno spazio all’interno di “È sempre mezzogiorno”, ma a non tutti è piaciuto che la scelta sia ricaduta su di lei

Giovanna Civitillo è entrata nel cast di È sempre mezzogiorno, il programma condotto da Antonella Clerici. Una nuova avventura per la ballerina e showgirl che l’ha raccontata con gioia tramite il profilo Instagram condiviso con il marito Amadeus. E il fatto che la scelta sia ricaduta su di lei, evidentemente, non è stata bene a tutti: la polemica, infatti, ci ha messo poco a innescarsi. Ma a noi non piace.

Tanto entusiasmo, è quello che emerge dal post che Giovanna Civitillo ha condiviso per raccontare l’inizio di una nuova importante avventura televisiva. La conduttrice, infatti, ha iniziato ad avere uno spazio all’interno della trasmissione quotidiana di Antonella Clerici È sempre mezzogiorno. Nel programma gestisce la rubrica Gira e va, un approfondimento inedito, che racconta le sagre italiane. Un modo per promuovere le peculiarità gastronomiche e le tante tradizioni del nostro Paese.

Il debutto è avvenuto nel corso della puntata di giovedì 22 settembre, e Giovanna ha voluto condividere tutta la sua gioia in un post Instagram dove, in mezzo ai complimenti, sono spuntate anche le polemiche.

Gli scatti la vedono in compagnia della padrona di casa, poi con altri membri dello staff e – infine – alle prese con Gira e va. A corredo del carosello ha scritto: “Da oggi sono entrata a far parte della famiglia di È sempre mezzogiorno grazie Antonella Clerici – poi ha aggiunto -. Non sapete cosa fare nel weekend? Vi darò qualche suggerimento… segnalandovi sagre in giro per l’Italia, ottimo cibo e tanto divertimento!!!”

Antonella Clerici, insieme a altri colleghi del mondo dello spettacolo, ha accolto con gioia il post. La padrona di casa, infatti, ha scritto il nome del nuovo membro dello staff accompagnato da un cuore. Ma, se si scorrono i commenti, non tutti hanno un tenore positivo anche se non mancano quelli entusiasti di vederla alle prese con un nuovo impegno televisivo.

Giovanna Civitillo, le polemiche sotto il post e perché non ci piacciono

Tanti commenti negativi, che attaccano Giovanna Civitillo, il marito Amadeus, ma anche Antonella Clerici. E se da una parte è legittimo esprimere il proprio dissenso, dall’altra c’è qualcosa che stona. Ad esempio il fatto che vengano tirati in ballo i soldi, facendo intendere che se c’è già il marito che lavora in famiglia lei potrebbe benissimo farne a meno.

Storia vecchia, ma – evidentemente  – profondamente attuale, quella di non considerare il lavoro come un elemento fondamentale della vita di un individuo, perché il lavoro non è solo un (importante) mezzo di sostentamento, ma anche un modo per soddisfare i propri obiettivi personali, per realizzare i propri sogni, per dare spazio al talento.

Giovanna Civitillo è la “moglie di” Amadeus. E sembra serpeggiare sotto molti commenti la sensazione che sia questa la ragione che l’ha fatta arrivare sino a lì. E non la sua dedizione, la bravura e l’impegno in un mestiere per nulla facile.

E non ci piace, perché sembra un passo indietro. E ricorda anche altre accuse, esplose quando nel 2021 le era stata affidata la conduzione di PrimaFestival. All’epoca Amadeus aveva spiegato i retroscena e come lui non ne sapesse nulla se non a cose fatte.

E se invece di guardare alle parentele, si osservasse il percorso professionale fatto da Giovanna Civitillo? Perché la meritocrazia conta. Ballerina e showgirl, ha iniziato a muovere i primi passi in televisione nel 1996 con la partecipazione a una serie di programmi importanti da Carramba! Che sorpresa a Domenica In e Fantastica italiana, solo per citarne alcuni. Solamente nel 2002 ha iniziato a lavorare a L’eredità dove ha conosciuto quello che poi diventerà il suo compagno di vita e marito, Amadeus. Il resto, come si dice, è storia. Che oggi si arricchisce di un nuovo importante passo nella carriera della showgirl con l’arrivo a È sempre mezzogiorno.

Circa Redazione

Riprova

“ON RADAR” – Fondazione Internazionale Menarini – Infanzia bruciata: una rete “a maglie strette” per contrastare gli abusi e il disagio

In Italia ci sono circa 9 milioni di minori e di questi il 9% subisce …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com