Giornata dell’Unità e Inno di Mameli obbligatori a scuola, la Camera verso il sì

Inno di Mameli obbligatorio a scuola e una giornata “dell’Unità nazionale, della Costituzione, dell’inno e della bandiera”. Son o queste le due novità inserite in un provvedimento messo a punto in commissione Cultura alla Camera e che presto potrebbe diventare legge dello Stato. “L’obiettivo è far imparare le parole e il senso dell’Inno, che ha numerosi riferimenti storici. Siamo vicini al via libera”, spiega la relatrice del provvedimento, Paola Frassinetti (Pdl). Ora è atteso solo il parere della commissione Affari Costituzionali e poi, per velocizzare i tempi di approvazione, il testo del provvedimento dovrebbe essere approvato direttamente dalla Commissione senza passare per l’Aula. Naturalmente tutto l’arco parlamentare concorda, soprattutto sull’onda ‘emotiva’ dei festeggiamenti del 150° anniversario dell’unità d’Italia, tranne la Lega Nord di Umberto Bossi. Il testo nasce dalla convergenza di due proposte, una targata Pdl e una Pd, e prevede anche l’istituzione di una giornata per “ricordare e promuovere i valori di cittadinanza, fondamento di una positiva convivenza civile, nonché di riaffermare e di consolidare l’identità nazionale attraverso il ricordo e la memoria civica”. La relatrice del provvedimento assicura che la ‘giornata dell’unità nazionale’ sarà a costo zero senza alcuna festività aggiuntiva.  “Si tratta solo di un modo, conclude la Frassinetti, per fare sì che venga spiegato il senso di questi importanti simboli ai più giovani”.

Circa admin

Riprova

Augusta Montaruli: ‘Gli insulti ai miei genitori sordi sono inaccettabili’

«Mi disarma la disinvoltura con cui, per colpire qualcuno, si usano termini legati alla disabilità. …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com