Giornalisti … e vissero per sempre precari e contenti

Da un romanzo scaturisce una serie web. Domani domenica 28 dicembre al Feltrinelli Point Messina l’appuntamento è doppio: si presenta “Giornalisti … e vissero per sempre precari e contenti” di Simona Moraci e si presenta il trailer del progetto web che ne sarà tratto. A parlarne con l’autrice saranno Marcello Mollica, Fabio Ruggiano, l’attrice Maria Giovanna Marino, il pianista Luciano Troja. Coordinerà l’incontro la regista Auretta Sterrantino. Simona Moraci, giornalista professionista, in vent’anni di carriera ha sperimentato i diversi “tempi” e “modi” del giornalismo: carta stampata, uffici stampa, giornali di settore, testate on line. Nel romanzo, spiega, “racconto aneddoti e situazioni che potrebbero sembrare surreali, ma non lo sono, e lo faccio attraverso personaggi che sono fortemente caratterizzati: rappresentano pregi e difetti di coloro che sono stati e sono importanti per me. La protagonista, Lucrezia, passa dieci anni della sua vita a viaggiare su e giù per l’Italia, per diventare giornalista professionista. Si sente precaria sia nel lavoro sia nella vita privata: dovrà riuscire a trovare stessa ed avere il coraggio di ricominciare”. Libro al femminile che delinea un percorso di crescita personale e professionale ma anche una ricerca d’identità, “Giornalisti” parla d’amore e d’amicizia ambientando la storia nelle redazioni giornalistiche. Caratterizzato da una scrittura “veloce”, ironica, con un taglio quasi cinematografico, il romanzo fa sorridere e fa riflettere allo stesso tempo. Non a caso, insomma, sarà trasformato in una serie web. La puntata pilota è in fase di lavorazione. “È un esperimento che ha già trovato diversi consensi”, spiega Simona Moraci. “Attraverso una trasposizione del libro si vuole realizzare una serie che mescolerà alla commedia brillante un tocco di noir. È una produzione dal basso, non ha alcun finanziamento, solo l’impegno di coloro che vi partecipano”. Nel cast artistico gli attori Maria Giovanna Marino, Christian Gravina, Luca Fiorino, Aldo Marchetti, Ilenia D’Avenia, Enzo Massimino, Alessandro Casella e Antonio Bottari. La colonna sonora è del pianista Luciano Troja, il direttore della fotografia è Francesco Mento, mentre la regia è stata affidata al giovane Danilo Currò. Enzo Basso, direttore del settimanale Centonove, ha messo a disposizione i locali della redazione per girare le scene. Il montaggio sarà curato da Steve Flamini. Amitt Darimdur è il fonico di ripresa, Ivan Nava il fotografo di scena e Alessandra Villarmonte la truccatrice. La serie sarà fruibile on-line: tramite un’apposita pagina potranno confluire tutti i contributi di quanti prenderanno parte al progetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com