L'on. Giorgia Meloni in Aula della Camera durante la votazione finale sul decreto legge sul cuneo fiscale, Roma 31 marzo 2020. ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Giorgia Meloni tra Conte e migranti

Sono mille i migranti sbarcati nelle ultime 48 ore nella sola Lampedusa. L’isola è  al collasso, chiamata a fare fronte a un numero di stranieri oltre dieci volte superiore a quello per cui è attrezzata. L’hotspot, infatti, può contenere 95 persone. Ma secondo il capo politico del M5S e viceministro dell’Interno, Vito Crimi, non ci sarebbe nulla di cui preoccuparsi o lamentarsi: ‘La situazione – ha sostenuto – è sotto controllo’.

Prima di questa ulteriore impennata di clandestini, l’hotspot era al collasso con 750 ospiti a fronte dei 95 che potrebbe contenere. L’unico modo in cui la situazione viene alleggerita sono i trasferimenti a Porto Empedocle, che di fatto significano solo spostare il problema da un luogo a un altro. ‘Questa non è immigrazione è caos. C’è un vergognoso traffico di esseri umani di cui il governo italiano è complice in maniera criminale’, ha detto ieri il leader della Lega Matteo Salvini, dopo aver visitato l’hotspot.  

Crimi, ai microfoni di Radio Anch’io, ha sostenuto, riferendosi a Salvini, che ‘c’è qualcuno che strumentalizza’, mentre la situazione degli sbarchi a Lampedusa è sotto controllo e la gestione dei migranti è strutturata in piena sicurezza.

Giorgia Meloni toglie la maschera a Giuseppe Conte.  Perché le cose dette in Parlamento non si cancellano. Esistono i resoconti ed esistono i video. Ambedue fanno emergere quanto il premier sia capace di dire tutto e il contrario di tutto. Sempre con lo stesso tono, che sa di autocelebrazione e propaganda.

Conte, il l 5 giugno 2018 asseriva in aula: ‘Metteremo fine al business dell’immigrazione’. Applausi da parte di Cinquestelle. ‘L’immigrazione è cresciuta a dismisura sotto il mantello della finta solidarietà’. Ancora applausi.  

E questo era il Giuseppe Conte del 2018, dice Giorgia Meloni: ‘Invece il Giuseppe Conte del 2020 è capo di un governo che il business dell’immigrazione non l’ha fermato proprio per nulla. E che anzi consente che gli sbarchi aumentino. In più gli sbarchi addirittura li favorisce, con una sanatoria per cui chiunque sia entrato illegalmente in Italia può essere regolarizzato. Consente agli immigrati clandestini che violano i nostri confini, di violare anche la quarantena dandosi alla macchia’.

‘Non è Giuseppe Conte che può fermare il business dell’immigrazione, non è la sinistra. Per fermare gli sbarchi c’è bisogno di una maggioranza e di un governo che credano nella difesa dei confini. C’è bisogno di un governo che creda nella difesa delle regole di questa Nazione. Tutto questo non lo può fare Giuseppe Conte. Chi non crede in quello che fa, ma crede solo nella poltrona, risposte serie non ne può dare’.

Circa Redazione

Riprova

Governo e Italia Viva: ‘Serve soluzione politica di respiro’

Il tempo stringe, e il premier Giuseppe Conte deve verificare nelle prossime ore quanto e …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com