Giorgia Meloni e l’endorsement di ‘Politico’

L’ha definita, sin dal titolo, “Sorella d’Italia” e ha ricordato, nelle prime righe, che, quando fu candidata nel 2016 a sindaco di Roma, Giorgia Meloni era incinta e le venne detto di farsi da parte. Ma ‘Politico’, una delle più prestigiose testate statunitensi  che, con 500 redattori in tutto il mondo, rappresenta è divenuta oramai la principale fonte d’informazione sulla politica europea, va molto più in là.

E nell’articolo di oggi con cui fa l’endorsment a Giorgia Meloni, il quotidiano della Virginia che ha una tiratura di 32.000 copie cartacee e raggiunge, attraverso il suo sito, oltre 30 milioni di lettori al mese, racconta nei dettagli l’ascesa della leader di Fdi. E il futuro che l’attende.

La giornalista di Politico, Hannah Roberts,  ricorda che Giorgia Meloni “è diventata la prima donna italiana a guidare un grande partito politico“. E sottolinea, quasi con sorpresa, come, Giorgia Meloni non sia “decisamente una femminista. Si oppone alle quote di genere che potrebbero aiutare altre donne ad andare avanti in politica”. Ma poi, ammette il quotidiano statunitense, “circa un terzo dei parlamentari del suo partito sono donne”.
Se le donne italiane sono relegate in ruoli marginali, lei crede che siano trattenute da tabù sociali“, scrive di Giorgia Meloni la giornalista Hannah Roberts. Ma la leader di Fdi precisa: “Pensano di non poter competere con gli uomini, specialmente in politica”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com