Genova. Neonato muore a casa dopo circoncisione: arrestate mamma e nonna

Un neonato è morto a seguito di una circoncisione fatta in una casa. E’ avvenuto la scorsa notte a Quezzi, in provincia di Genova. A dare l’allarme sono state la madre e la nonna del piccolo, entrambe nigeriane, ma i sanitari del 118 non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del neonato e chiamare la polizia.

Le due donne sono state portate in questura per essere interrogate e poi, dopo i dovuti accertamenti, sono state arrestate. E’ stato inoltre rintracciato e arrestato a Ventimiglia mentre cercava di raggiungere la frontiera anche un terzo soggetto, un uomo di origini africane: sarebbe lui ad aver eseguito l’operazione sul bimbo all’interno dell’abitazione. L’accusa è di omicidio preterintenzionale.

Il piccolo aveva poche settimane di vita, la madre è una venticinquenne. Il padre è invece lontano dall’Italia. Secondo gli investigatori a praticare la circoncisione sarebbe stata una terza persona chiamata dalle due donne. Le indagini del caso sono coordinate dal sostituto procuratore Daniela Pischetola che potrebbe ipotizzare l’omicidio preterintenzionale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com