Garlasco: processo da rifare, Cassazione annulla assoluzione

Ricomincia l’incubo per Alberto Stasi.  Il processo per l’omicidio di Chiara Poggi, avvenuto a Garlasco il 13 agosto del 2007 è tutto  da rifare. La Cassazione ha infatti annullato l’assoluzione dell’ex studente di economia e commercio, oggi praticante in uno studio di commercialisti.  Il nuovo processo d’appello a Stasi si svolgerà  a Milano, davanti a un’altra sezione della Corte d’Assise d’Appello.

“Sono dispiaciuto, non si capisce il motivo, ha dichiarato Stasi, dopo la lettura della sentenza. “Leggeremo le motivazioni”, ha detto l’avvocato. “Non ce lo aspettavamo – ha detto Fabio Giarda – le due sentenze erano granitiche e cristalline. Bisognerà vedere se la Cassazione ha accolto i motivi di ricorso o se ha solo accettato le richieste di rinnovazione”.

Potrebbero essere due, infatti, gli elementi da riesaminare: il capello ritrovato nella mano di Chiara e la bicicletta. Ma anche se questi, ha spiegato l’avvocato, “avevamo concordato insieme quali accertamenti fare”.

Soddisfatta invece Rita Poggi, madre della povera Chiara: “Sono contenta perché i giudici hanno capito che Chiara ha bisogno di verità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com