G20 in Cina: Renzi incontra presidente Xi e imprenditori

Il premier Matteo Renzi è ad Hangzhou, in Cina, per partecipare al G20 che inizierà domani.  Gli imprenditori cinesi, secondo quanto è emerso dalla colazione che il premier ha avuto con un gruppo di importanti protagonisti dell’economia cinese, sono molto interessati al processo di riforme in Italia e guardano con attenzione al Paese. Tra loro il presidente del gruppo Suning (che ha da poco acquistato l’inter), i responsabili di Bank of China, di Fosun, di polygroup e i vertici del grande gruppo immobiliare e di costruzoni Vanke (che ha tra l’altro realizzato il padiglione cinese all’Expo). E ancora, il responsabile di State Grid of China e della National chemical corporation. Al centro della colazione,   secondo quanto si apprende,  le opportunità e lo sviluppo degli investimenti italiani in Cina e di quelli cinesi in Italia. L’ amicizia tra Italia e Cina,  ha detto Renzi nel primo scambio di battute con il presidente cinese Xi Jinping a Hangzhou,  è molto forte e affonda le sue radici nel passato. Questo G20  cade in un momento di rafforzamento dei rapporti italo-cinesi. Renzi, ringraziando Xi per l’invito fatto al presidente della Repubblica a visitare la Cina, ha sottolineato che certamente Mattarella lo accoglierà e verrà all’inizio del prossimo anno. Renzi ha quindi augurato buon lavoro a Xi per il G20, che  arriva in un momento particolare dello scenario internazionale ed ha molto bisogno anche del supporto della Cina. Il premier, ricordando le relazioni fra i due Paesi, ha sottolineato poi lo straordinario fascino della città che ospita il G20, di cui si erano innamorati non solo Pertini e Ricci ma anche Marco Polo e Prospero Intorcetta, un gesuita del 1600 morto a Hangzhou.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com