Forum Culture: a Vecchioni 220 mila euro l’anno. Scontro sugli stipendi

Debutta tra le polemiche il nuovo consiglio di amministrazione della Fondazione Forum delle Culture a Napoli. Le cifre degli stipendi ai componenti del cda sono esagerati rispetto alla linea di austerity voluta dal presidente della regione Campania, Stefano Caldoro. Al presidente Roberto Vecchioni dovrebbero andare 60 mila euro lordi l’anno cui aggiungere un contratto di immagine pari a 160mila euro. Una somma complessiva che si aggirerebbe sui 220 mila euro lordi l’anno. Un po’ troppo rispetto allo stipendio percepito dal suo predecessore, Nicola Oddati, fissato a 60 mila euro. Al direttore generale Francesco Caruso, ambasciatore d’Italia presso l’Unesco, dovrebbero andare circa 100 mila euro. Ai restanti componenti del cda dovrebbe essere corrisposto un gettone di presenza di circa 30 mila euro lordi annui a testa. L’ultima parola spetta al governatore della Campania, Stefano Caldoro. Il presidente della Giunta è pronto a fare le barricate per far passare la linea dell’austerity in linea con il momento di crisi che si sta vivendo in questo periodo. Per Caldoro sembra inconcepibile che manager come Salvatore Varriale (presidente Soresa) e Nello Polese (presidente Eav con 3500 dipendenti), percepiscono 55 mila euro l’anno. Dalla Regione tengono a far sapere che si tratta di una linea di rigore economico legata al buon senso e non a campanilismi politici. Sensibile al tema del rigore è il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, anche se precisa che un riconoscimento economico adeguato, quindi elevato, deve essere riconosciuto al cantautore milanese.

Circa redazione

Riprova

Festival Cinema d’IDEA 2022: Tutti i vincitori

Si è chiusa  a Roma, presso Il Cantiere, la 6° edizione del Festival Cinema d’ …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com