Fonsai, Giulia Ligresti torna libera

Torna in libertà Giulia Ligresti, condannata ai domiciliari perché coinvolta con il padre e i fratelli Jonella e Paolo, nell’inchiesta della procura di Torino sulla passata gestione di Fonsai. I giudici hanno infatti accettato l’istanza  di rimessa in libertà presentata  dai  legali, Gian Luigi Tizzoni e Alberto Mittone.  La secondogenita di Salvatore Ligresti, il 3 settembre scorso ha patteggiato una condanna a due anni e otto mesi di reclusione e la confisca di alcuni beni (quote societarie e immobili). Il 28 agosto per lei erano stati disposti gli arresti domiciliari, mentre le manette e la detenzione nel carcere di Vercelli era scattata il 17 luglio con le accuse di manipolazione del mercato e falso in bilancio aggravato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com