Foggia. 25 ordinanze di custodia cautelare per spaccio di droga

Traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, estorsione e ricettazione, con queste accuse, su disposizione del Gip del Tribunale di Bari, sono state eseguite stamane 25 ordinanze di custodia cautelare, 18 in carcere e sette ai domiciliari, richieste dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bari, in collaborazione con la Procura di Lucera.  Ad eseguire i provvedimenti gli agenti della Squadra Mobile di Foggia, dei Commissariati di San Severo e dei Reparti Volo e Prevenzione Crimine di Bari. L’operazione è stata denominata “All-in”. L’inchiesta che ha portato a smantellare una capillare e fitta rete di trafficanti e spacciatori di sostanze stupefacenti, hashish, marijuana, eroina e cocaina, che aveva fatto di San Severo una centrale di rifornimento di droga non solo per la Capitanata, ma anche per il Molise, nasce, però, da uno dei numerosi atti intimidatori nei confronti di negozi e circoli ricreativi che nella seconda metà del 2009 si stavano verificando nella cittadina foggiana e che avevano reso particolarmente preoccupante la situazione dell’ordine pubblico tanto da generare un vero e proprio allarme sociale. In modo particolare sono emersi gravi indizi a carico del pluripregiudicato Severino Palumbo, ritornato in libertà proprio nel maggio del 2009 dopo aver scontato più di dieci anni di carcere per associazione per delinquere di stampo mafioso, estorsioni, armi e droga. L’uomo avrebbe agito insieme a un altro sanseverese, Nicola Ciro Sfecola, per una estorsione ai danni di un circolo privato. Indagando su questi episodi estorsivi, attraverso anche intercettazioni ambientali e telefoniche, gli investigatori foggiani, coordinati dall’Antimafia di Bari, sono riusciti a individuare la fitta rete di trafficanti e spacciatori, della quale sia Palumbo che Sfrecola risultano estranei, che per anni hanno gestito il mercato della droga a San Severo, ma in grado di rifornire anche spacciatori delle zone limitrofe e di Montenero di Bisaccia, in provincia di Campobasso. Nel corso di questi anni sono già stati arrestati in flagranza di reato 18 persone e sequestrato oltre un chilo e 300 grammi di sostanze stupefacenti. Nell’operazione di oggi sono finite in carcere anche cinque donne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com