Flora Beneduce in un dibattito con i big di Forza Italia a Bacoli

BACOLI. “Il patrimonio geomorfologico, paesaggistico e antropologico dell’area flegrea non ha pari. Questa regione vulcanica è suggestiva tanto per i fenomeni cha la interessano, tanto per quel sostrato culturale e letterario che la rende, concedetemelo, “mitologica”. Tra la collina di Posillipo, da Miseno e Cuma, per comprendere i territori di Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida e Quarto, le isole di Ischia e Procida e gli isolotti di Vivara e Nisida, abbiamo un’area che deve essere valorizzata con politiche di accoglienza condivise e programmate”. Così Flora Beneduce, consigliere regionale della Campania e vice presidente della Commissione che si occupa di Affari istituzionali, parla della zona che sarà oggetto del dibattito politico in programma per domani sera. Alle ore 20, presso il ristorante Villa Vatia che si trova a Torregaveta, Bacoli, si parlerà del dramma demolizioni, dello sblocco dell’edilizia e dello sviluppo turistico. Ad organizzare la kermesse, Raffaele Cardamuro. Partecipano all’incontro Stefano Caldoro, presidente della regione Campania, i senatori Nitto Palma, Ciro Falanga e Domenico De Siano, il consigliere regionale Flora Beneduce e il sindaco di Bacoli Ermanno Schiano. Modera l’onorevole Ernesto Caccavale.“C’è bisogno di un brand per l’area flegrea, e soprattutto c’è bisogno di albergatori, ristoratori, imprenditori e artigiani che cooperino e si interfaccino con le istituzioni, con gli enti pubblici e con quelli privati per realizzare il “prodotto accoglienza” in questa terra – conclude l’onorevole Beneduce -. Il mio invito è quello di fare rete, di giocare una sola partita, in cui si vince o si perde insieme. E noi siamo qui per vincere, perché laddove “arde la terra”, flegreo significa ardente, ardono anche i cuori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com