Fisco, pronto un algoritmo per stanare gli evasori

Un algoritmo per stanare gli evasori. E’ questa l’ultima idea del Governo per obbligare a tutti gli italiani di pagare le tasse. Come precisato da Il Messaggero, il prossimo 1° aprile dovrebbe entrare in vigore un decreto ministeriale che consentirà alle autorità competenti di poter usare la lente d’ingrandimento sui conti dei contribuenti per cercare di trovare tutte le persone che in questo momento non hanno compiuto i loro doveri di cittadini.

 La nuova arma della maggioranza per ‘stanare’ gli evasori è un algoritmo che consentirà di mettere nel mirino tutti i soggetti ‘pericolosi’. Questi verranno individuati passando al setaccio l’Archivio dei rapporti finanziari e proprio per questo si parla di controlli selettivi. Il decreto non ha ancora avuto il via libera da parte del Governo visto che il Garante della Privacy ha chiesto di garantire il massimo rispetto della persona coinvolta e per questo si è al lavoro per limare gli ultimi dettagli. Non ci dovrebbero comunque essere particolari problemi a mettere nero su bianco il provvedimento, pronto ad entrare in vigore il prossimo 1° aprile.

 La lotta all’evasione fiscale è uno dei cardini di questa maggioranza. Dall’insediamento a Palazzo Chigi il premier Conte ha sempre dichiarato ‘guerra’ agli italiani che non pagano le tasse con il nuovo esecutivo che nella manovra ha inserito diverse misure per costringere gli evasori a cambiare il loro comportamento. E su questa base è nato anche il provvedimento che prevede un algoritmo per cercare di scovare tutti gli evasori che si nascondono in Italia. Il decreto, che sarà approvato nelle prossime settimane, dovrebbe entrare in vigore il prossimo 1° aprile 2020 anche se ancora alcuni dettagli devono essere limati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com