Firenze intitolerà una strada della città a David Sassoli

In occasione della commemorazione di David Sassoli al Parlamento europeo, il sindaco di Firenze Dario Nardella ha proposto di intitolare una strada al politico e giornalista. Il capoluogo toscano è stata la città natale di Sassoli, morto l’11 gennaio scorso per una grave forma di disfunzione del sistema immunitario. Nardella ha spiegato di aver raccolto gli inviti di numerosi cittadini, molto legati al presidente del Parlamento europeo.

“Abbiamo ricevuto tanti messaggi di cordoglio dei fiorentini che chiedono di dedicargli una strada – fa sapere il primo cittadino viola –. Ho riflettuto con i miei collaboratori e porterò in giunta questa proposta. Penso che sia doveroso e opportuno che Firenze dedichi a Sassoli una strada. Chiederò al Prefetto di autorizzarci la deroga ai dieci anni”.

La procedura per l’intitolazione di una strada si articola in diverse fasi. La legge prevede che la giunta comunale approvi la proposta passata attraverso l’esame dell’ufficio toponomastica prima della trasmissione della domanda al Prefetto. Nardella ha avviato l’iter per accorciare questi tempi burocratici.

“Firenze, la sua città, vuole mantenere vivo il suo ricordo. Per sempre”, scrive il sindaco sui social. Nel 2019 l’amministrazione aveva concesso a Sassoli le chiavi della città come omaggio “per il costante impegno da dedicato alle istituzioni comunitarie e per il conseguimento di significativi risultati a favore di un’Europa unita, pacifica, inclusiva e aperta al dialogo con i popoli vicini”.

La proposta del primo cittadino non è l’unica arrivata da Firenze e dintorni. La lista civica indipendente Su per Colle di Colle Val d’Elsa, guidata dal capogruppo Lodovico Andreucci, ha lanciato l’idea di intitolare a Sassoli l’aula consiliare del comune in provincia di Siena.

“La morte di Sassoli – spiegano da Su per Colle in una nota – ha portato nei cuori di tutti un profondo dolore, non solo per il ruolo che ricopriva, ma per il grande uomo che è stato, esempio di grande italiano che ha sempre cercato di combattere gli estremismi ed i soprusi alla democrazia con la forza della ragione. Come donne e uomini impegnati in politica, proviamo sconcerto e tristezza per la perdita di una grande figura politica, che vogliamo ricordare con una sua frase: ‘La nostra libertà, figlia della giustizia che sapremo conquistare e della solidarietà che sapremo sviluppare’. Come europei siamo addolorati per la scomparsa di un uomo che ha segnato e tracciato un cammino per l’Europa. Siamo convinti che il suo esempio debba rimanere impresso”.

Una proposta simile arriva anche dal Consiglio regionale della Toscana, che vuole intitolare a Sassoli il nuovo Media Center che nascerà nelle prossime settimane. L’Ufficio di Presidenza dell’Assemblea ha accolto all’unanimità la proposta avanzata dal Presidente, Antonio Mazzeo, condivisa col Presidente della Commissione Europa, Francesco Gazzetti.

Circa Redazione

Riprova

Conte e il ‘cerchio tragico’ dei pentastellati

La leadership di Conte nei pentastellati è sempre più debole e il varco tra contiani …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com