Filippine. L’esercito scava tra le macerie alla ricerca di sopravvissuti

Nelle Filippine, molte squadre dell’esercito scavano senza sosta alla ricerca di sopravvissuti fra le decine di persone ancora disperse in seguito al violento terremoto. Alcune fonti locali, scrive il sito della Bbc, parlano di almeno 15 morti accertati e di almeno 44 dispersi e di 52 feriti, un altro bilancio parla invece di almeno 43 morti, molti dei quali sepolti sotto smottamenti di terreno. Ma nella cittadina di Guihulngan (Negros), la più colpita, si teme che molte più persone di quante finora stimate possano essere sepolte nelle loro abitazioni, per lo più baracche, travolte dal fango. Oggi scuole, Università e uffici sono chiusi nelle province colpite dal sisma. Diverse strade sono interrotte e alcune aree colpite sono quindi per il momento isolate. Un testimone, un dirigente di polizia di Guihulngan, dice che i militari hanno dovuto camminare per 50 km per raggiungere alcune località.

Circa redazione

Riprova

Covid: Johnson sotto attacco, ‘mi assumo responsabilità’

 Boris Johnson sotto attacco del leader dell’opposizione laburista, Keir Starmer, nel Question Time del mercoledì …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com