Fiat: “nulla in sospeso con Veba”

Fiat e Chrysler hanno insieme soddisfatto tutti gli impegni finanziari che furono assunti per Chrysler nel 2009. Nessuno rimane in sospeso. E’ questo quello che  Sergio Marchionne ha detto annunciando il regolamento di operazioni di finanziamento per 5 miliardi di dollari e il rimborso integrale dell’obbligazione a favore del Veba Trust. Marchionne ha poi sottolineato:
“Questa operazione  porta a positivo compimento e prima del previsto il percorso che ha condotto i governi statunitense e canadese, lo Uaw e il Veba, insieme a Fiat, ad assumersi il compito di fare sì che Chrysler tornasse ad essere una azienda automobilistica vitale. Con l’integrale e anticipata restituzione dei finanziamenti governativi nel 2011, l’acquisizione da parte di Fiat della partecipazione del Veba in Chrysler a gennaio di quest’anno e la totale monetizzazione dell’obbligazione verso il Veba circa nove anni prima della sua scadenza, Fiat e Chrysler hanno insieme soddisfatto tutti gli impegni finanziari che furono assunti per Chrysler nel 2009. Nessuno rimane in sospeso. Tutto ciò è semplicemente la testimonianza del duro lavoro delle persone di Chrysler negli ultimi cinque anni e pone le basi per una nuova fase di rafforzamento della nostra presenza a livello globale come parte di Fiat Chrysler Automobile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com