Nel Darkweb una richiesta di un sicario per commettere un femminicidio

Femminicidio sventato nel darkweb

Cercava un sicario sul Darkweb per sfregiare la ex fidanzata: 40enne arrestato

Un 40enne voleva punire la sua ex ragazza e per farlo ha tentato di assoldare un sicario sul Darkweb. La polizia italiana lo ha scoperto e ha fatto scattare l’arresto con l’accusa di atti persecutori aggravati.

Le indagini sono scattate lo scorso febbraio, quando agli investigatori della polizia è arrivata una segnalazione dell’Interpol che riferiva come la Polizia di un Paese europeo aveva acquisito sul Darkweb alcune conversazioni relative a un grave delitto su commissione. Non sappiamo se lo stesso intermediario fosse un agente sotto copertura, non sarebbe la prima volta. La conversazione a cui è seguita una transazione in Bitcoin ha fatto partire una segnalazione alla Polizia Postale. L’arresto è avvenuto ad opera della Squadra Mobile e della Polizia Postale di Roma.

Gli investigatori della Polizia Postale, con il fondamentale contributo dell’Europol, che ha effettuato l’analisi delle transazioni finanziarie, hanno identificato il responsabile. L’arrestato è un cittadino lombardo di 40 anni incensurato. Si tratta del primo caso di un grave delitto organizzato con queste modalità sul Darkweb che viene fermato dalle forze dell’ordine italiane.

Nel dettaglio le richieste erano di sfigurare la donna con l’acido ma senza interessare gli occhi, l‘uomo voleva che la donnapotesse vedere gli sfreggi a memoria dell’uomo

Circa Roberto Lamanna

Riprova

Questa frutta può ostacolare la perdita di peso: evitala!

Se siete a dieta e state cercando di perdere peso c’è della frutta che sarebbe …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com