Fdi al governo: ‘Un fondo dal 5×1000 per i rimpatri di clandestini’

La politica  di Fratelli d’Italia entra nel vivo del nodo migranti con la proposta firmata Giacomo Zamperini, dirigente regionale di Fratelli d’Italia, di creare un fondo ad hoc per i rimpatri dei clandestini a cui gli italiani potranno versare il proprio 5×1000. Un’idea rivolta direttamente all’esecutivo che abbattendo inutili barriere burocratiche e attingendo direttamente alla fonte dei contribuenti investiti dal problema punta alla creazione di un fondo ad hoc per i rimpatri degli stranieri sbarcati, accolti e che si trovano ad oggi illegittimamente sul territorio italiano; un fondo predisposto appositamente per la destinazione nei modelli fiscali della dichiarazione dei redditi della quota concessa finora alla ricerca scientifica, alle varie sezioni sociali in cui operano volontariato e associazioni civili, o al supporto destinato alle strutture che si occupano fede religiosa.

Secondo la proposta Zamperini, ogni cittadino potrà rimpinguare quel fondo da cui poi il Viminale attingerà per dare seguito concretamente alle espulsioni previste dai provvedimenti del ministro dell’Interno Matteo Salvini. Come riporta il sito de il Giornale, per il momento il governo Conte ha messo a budget 12 milioni di euro per far fronte ai rimpatri volontari assistiti.

‘Dopo anni di governo Pd, rispedire i clandestini nel Paese d’origine è quasi impossibile’,  aveva annunciato Salvini qualche settimana fa, e riporta il quotidiano diretto da Sallusti,  ‘ma, dopo aver praticamente azzerato gli sbarchi, stiamo lavorando anche su questo e sono fiducioso’.

I progetti avviati il mese scorso saranno finanziati con il Fondo asilo, migrazione e integrazione (Fami), e saranno rivolti a favorire il processo di reinserimento lavorativo nei paesi di provenienza. Secondo le stime del Viminale, dovrebbero servire a far tornare a casa circa 2.700 persone. Si tratta soprattutto di immigrati provenienti da Bangladesh, Pakistan, Nigeria e Costa d’Avorio, Paesi con i quali l’Italia non ha accordi diretti di riammissione.

 La proposta Zamperini che potrebbe velocizzare la metodologia dei rientri in patria del clandestini e ottimizzarne modalità ed esiti. Un’idea  quella avanzata dall’esponente di Fratelli d’Italia, che entra nel merito di fondi e coperture economiche necessarie alla provvedimento di legge. per questo, spiega ‘Libero’ in un ampio servizio dedicato all’argomento, i soldi destinati dagli italiani al 5×1000 serviranno a coprire i costi dei biglietti aerei e gli straordinari delle forze dell’ ordine.

Un’idea  che punta a far sì che gli italiani desiderosi di farlo possano contribuire fattivamente al rimpatrio di clandestini e irregolari: per questo, affinché la proposta di Zamperini possa effettivamente essere analizzata, discussa e realmente presa in considerazione, Fratelli d’Italia chiederà alla maggioranza di governo di inserire la proposta dell’esponente regionale nella legge di Bilancio o nel decreto sicurezza. In caso di risposta negativa, la proposta Zamperini potrebbe essere presentata in parlamento direttamente in una proposta di legge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com