Fase 3, Speranza: “Ora un grande patto su sanità e pensioni”

“Sulla salute il Paese va unito, non diviso. Penso a tutto il Parlamento, ma non solo: serve un grande patto-Paese per nuovi investimenti e una riforma del Servizio sanitario anche con gli ordini professionali, i lavoratori, le imprese, con chi si occupa di sanità”. E’ quanto afferma il ministro della Sanità Roberto Speranza in un’intervista al quotidiano La Stampa. “La nostra è un’agenda importante”, afferma Speranza. “Ci sono tutte le risorse per andare avanti con questa stagione di governo. La sfida è alta: consiglio meno giochi di Palazzo e più risposte al Paese”, insiste il ministro.

Quanto al taglio dell’Iva, “è una delle ipotesi emerse nel confronto con i soggetti sociali”, conferma Speranza. “Io penso che la priorità sia far ripartire la domanda, dobbiamo valutare gli strumenti migliori per farlo”. E riguardo al taglio del cuneo fiscale, il ministro ricorda: “Ci abbiamo messo 3 miliardi per quest’anno e 5 per il prossimo, è un intervento consistente. Dobbiamo insistere”. Infine, prima della pandemia si parlava di riforma delle pensioni. “Se n’è parlato durante gli Stati generali”, ammette Speranza. “Io credo che la priorità in quel campo sia trovare uno strumento per tutelare il futuro pensionistico di chi vive in una condizione di fragilità lavorativa”, sottolinea Speranza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com