Fase 2, ci siamo. Vertice tra Conte, ministri ed esperti

Coronavirus, nuovo vertice in vista della fase 2. Entro la fine della settimana il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte dovrà comunicare le direttive da adottare a partire dal 4 maggio, quando dovrebbe prendere il via la famosa fase 2 dell’emergenza coronavirus.

 Stando alle informazioni raccolte, nella mattinata del 22 aprile il premier si è confrontato in conference call con i ministri, esponenti della task force di Colao, Arcuri, Borrelli e membri del Comitato Tecnico Scientifico per tirare le fila del discorso e mettere a punto il piano per la riapertura. Tre milioni di persone torneranno a lavoro dal prossimo 4 maggio? Secondo quanto appreso e riportato da la Repubblica, a partire dal prossimo 4 maggio quasi tre milioni di italiani potranno tornare a lavoro.

Ci sono ancora dei nodi da sciogliere e il tempo stringe. Una delle preoccupazioni maggiori riguarda il trasporto pubblico. Molti lavoratori si spostano con i mezzi pubblici. Il numero dei fruitori del servizio, realisticamente, calerà nelle prime settimane della riapertura, quando il paura del contagio dovrebbe spingere molte persone a muoversi con mezzi di trasporto propri.

Per ripartire bisognerà aggiornare il protocollo di sicurezza firmato con le parti sociali e si dovranno garantire i dispositivi di protezione individuale. Nel corso del vertice sarebbe emersa la proposta di far ripartire le realtà che sono nelle condizioni di farlo già a partire dal 27 aprile. Il tempo a disposizione per le verifiche è poco e nessuno sembra intenzionato a correre rischi. Anche perché al momento non sono ancora state comunicate le regole.

Circa Redazione

Riprova

Sicilia e concorsi flop alla Regione, Siad-Csa-Cisal: “Centinaia posti vacanti, si destinino agli interni”

“I concorsi indetti dalla Regione Siciliana si stanno rivelando un clamoroso flop, con centinaia di …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com