F18 su schianta su palazzine a Virginia Beach

Drammatico incidente negli Stati Uniti d’America. Un caccia della marina statunitense F-18 Hornet si è schiantato su un complesso residenziale a Virginia Beach in Virginia, 200 km a sud di Washington, subito dopo il decollo. Nove i feriti: i due piloti, riusciti a lanciarsi prima che il jet precipitasse, e sette residenti del Mayfair Mews complex, la zona residenziale su cui l’F-18 si è abbattuto. All’appello mancherebbero solo tre persone. “Siamo stati fisicamente dentro ogni struttura e abbiamo completato le nostre ricerche di soccorso per il 95%”, ha spiegato il capo della squadra dei pompieri di Virginia Beach, Tim Riley. Lo schianto dell’F18, come confermato da un portavoce della Marina Usa, è stato causato da un guasto meccanico.

“Subito dopo il decollo l’aereo ha avuto un gravissimo danno meccanico. A bordo c’era un allievo pilota che stava guidando l’aereo, dietro di lui un istruttore tra i nostri migliori uomini con anni di esperienza”.  I due militari, prima si sono lanciati all’ultimo minuto dall’aereo e hanno cercato di liberarsi della maggior parte del carburante, prima di schiantarsi sulle palazzine. “Disfacendosi della benzina hanno evitato quella che sarebbe potuta essere una vera e proprio palla di fuoco e limitato i danni”, affermano le autorità di Virginia Beach.

I piloti fanno parte dello squadrone di addestramento di stanza alla Naval Air Station Oceana, una delle tanti basi militari della zona.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com