Evento clou a Positano: torna l’attesa Festa del Pesce. Divertimento senza sosta dal pomeriggio a notte inoltrata

Oggi,  30 Settembre.  l’Associazione Festa del Pesce ripropone l’evento clou di Positano, un appuntamento da non perdere assolutamente per chi ama il divertimento, la compagnia e la buona tavola.

L’ attesa 26′ edizione della Festa del Pesce sarà più coinvolgente e ricca che mai ed incomincerà dal pomeriggio, con gran coinvolgimento e grandi risate, precisamente, dalle ore 17 si protrarrà fino a notte.

L’evento sosterrà come sempre un fine utile e meritevole: l’incasso sarà infatti devoluto alla Croce Rossa Italiana Comitato Costa Amalfiatana e ad altre associazioni benefiche del territorio.

All’insegna della Cucina tipica, il gran menù dell’evento splendidamente organizzato anche quest’anno, grazie all’impegno dei componenti l’Associazione Festa del Pesce Di rilievo anche stavolta l’aspetto squisitamente gastronomico. Nell’appetitoso menu: pescato locale e specialità caratteristiche sulla spiaggia di Fornillo con gran finale pirotecnico: l’incendio simulato dell’antica Torre Clavel. Uno spettacolo davvero unico di fuochi d’artificio, incanterà gli spettatori, in un crescendo di luci rosse come le fiamme degli assalti saraceni, quando il paese costiero veniva messo a ferro e fuoco dai pirati.

La kermesse partirà alle ore 17: tutti i presenti saranno richiamati alle gioie della vita dall’mmancabile ‘Pazzariello’ Pasquale Terracciano grande animatore. Da Piazza dei Mulini, nella sua sgargiante uniforme, girerà per tutta Positano, accompagnato da artisti da spiaggia, trampolieri e mangiafuoco. Al grido di:  ‘attenzione, pupulazione! Stasera si esce: si va tutti alla Festa del pesce!’, attirerà e coinvolgerà le migliaia di presenti – previste anche stavolta – ed inviterà ognuno a seguirlo giù all’imbarco al molo della Spiaggia Grande dove si salirà sulle barche. Destinazione: la baia di Fornillo, che è raggiungibile in pochi minuti anche a piedi, attraverso un pittoresco sentiero sul mare.

Dalle ore 19, partirà ‘Frienne e magnanne’ e la serata entrerà nel vivo Da allora, sarà possibile iniziare a degustate le tante offerte in carta, un banchetto da non perdere per i buongustai. Ciascuno potrà liberamente scegliere in base al proprio gradimento, tra i tanti stand i piatti più interessanti Re della cena sarà il pesce della Costiera cucinato nei più svariati modi, per tentare e soprattutto per soddisfare tutti i palati In primis i totani, ricchezza del mare locale: saranno preparati in grande quantità, ed i diverse varianti, con i tubetti, fritti, in umido con le patate Ci saranno le pennette alici e noci e non mancherà la classica e sempre super richiesta frittura di paranza; poi il kebab di polpo, introdotto con successo ultimamente, che nonostante il nome straniero null’altro è che la tradizionale ‘pressata’ di polpo; la fantasia di mare allo scoglio, il sorbetto al limone della Costiera, una bontà, il babà al limoncello e tanto vino locale, per brindare in un’atmosfera gioiosa e spensierata.

Specialità marine, allegria e musica – con gli Allerija dal vivo in Musica d’Amare e dj set Lillotto – : questi gli ingredienti del cocktail che renderà ancora una volta indimenticabile per i partecipanti la bella festa.

In calendario per le ore 23, il gran finale con l’incendio della Torre e di seguito il rientro programmato in barca Chi vorrà, potrà eventualmente trattenersi negli accoglienti bar e locali della spiaggia di Fornillo. Per l’occasione, la Marinella, tra i bar/ristoranti che partecipano alla Festa del Pesce, resterà sicuramente aperto sino a notte inoltrata, proponendo sfizioserie tipiche e buon vino per continuare ad animare la lunga festa positanese al chiaro di luna, scintillante di stelle. La magia del mare farà il resto.

Sarà poi possibile ritornare a piedi alla Spiaggia Grande, percorrendo in pochi minuti la comoda e panoramica passeggiata che passa davanti alla suggestiva Torre Trasita, l’altra antica costruzione di avvistamento. Oppure, si potrà risalire direttamente su al paese attraverso le caratteristiche scalinate che passano davanti al mitico  ‘Pupetto’ e portano accanto al ristorante Il Fornillo – tra i partecipanti all’evento col suo cucinato fresco – che per l’occasione protrarrà sensibilmente l’orario di chiusura, per un romantico dopo-cena a picco sulla baia.

Di seguito, il programma dettagliato di questa 26′ edizione della Festa del Pesce.

Sabato 30 settembre

ore 17 – Piazza dei Mulini ‘Attenzione! Pupulazione! Stasera si esce! Si va tutti alla Festa del pesce!’. Il ‘Pazzariello’ Pasquale Terracciano vi darà il benvenuto alla festa

ore 18.30 – Molo spiaggia grande ‘A’ sangria e l’allegria’ e ‘Partene e bastimiente’ con servizio barca/navetta gratis per la spiaggia di Fornillo

ore 19 – spiaggia di Fornillo ‘Frienne e magnanne’, apertura stands con il seguente menù: Tubetti e totani – Totani e patate – Frittura di paranza – Pennette alici e noci – Kebab di Polpo – Fantasia di mare allo scoglio di Navigo – Sorbetto al limone – Babà al limoncello – Vino!

ore 19 -22  – Artisti da Spiaggia , Trampolieri e mangiafuoco vi accompagnano alla Festa

ore 20 Palco spiaggia di Fornillo: Musica d’a Mare Gli Allerija in concerto

ore 22 DJ Set Lillo

ire 23  La festa vi saluta… La Torre che rivive di luce. Grande spettacolo di fuochi a mare.

Ritorno in barca alla Spiaggia Grande. Di lì, itinerario autonomo. Oppure, a scelta, autonomamente ancora la lunga notte positanese a Fornillo e ritorno con mezzi privati o a piedi.

Teresa Lucianelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com