Europa Leauge: Inter a Rubin già qualificata. Match della verità per Udinese, Lazio e Napoli

Questa sera le nostre squadre Italiane scenderanno in campo nella quinta giornata di Europa League, e la maggior parte di esse hanno un solo risultato utile, la vittoria. Le prime a scendere in campo saranno Inter ed Udinese, alle ore 18:00, contro Rubin Kazan ed Anzhi, entrambe in trasferta. Alle 19 è la volta della Lazio, che all’Olimpico ospiterà il Tottenham. Chiude alle ore 21:05 il Napoli nella trasferta svedese contro l’Aik. 

 

Rubin Kazan – Inter: alle ore 18:00 per il Gruppo H, scende in campo la già qualificata Inter di Stramaccioni a Rubin dopo il brutto pareggio interno contro il Cagliari. In Europa League i nerazzurri condividono il primo posto proprio con il Rubin anche se per il momento la differenza reti premia la squadra ospite.

 

Ecco le probabili formazioni:

 

Rubin Kazan (4-4-1-1): Ryzhikov; Kuzmin, Cesar Navas, Bocchetti, Kaleshin; Ryazantsev, R. Eremenko, Natcho, Kasaev; Eduardo; Rondon.

 

Inter (4-3-1-2): Handanovic; Jonathan, Silvestre, Samuel, Nagatomo; Zanetti, Gargano, Pereira; Coutinho; Cassano, Milito.

 

 

Anzhi – Udinese: sempre alle ore 18:00 scenderà in campo l’Udinese di Guidolin. I friulani affronteranno in trasferta l’Anzhi di Samuel Eto’o, in quella che si può considerare l’ultima spiaggia per le speranze di qualificazione. Nella più totale consapevolezza Guidolin ha comunque optato per qualche cambio rispetto alla formazione titolare visto che Maicosuel rimane in panchina. In attacco punta unica il solito Di Natale, supportato da Fabbrini. Fra i pali viene confermato Padelli, mentre nella difesa a 3 Danilo prende il posto di Benatia. Hiddink propone invece nel solito 4-4-2 Traorè ed Eto’o nel reparto offensivo con Boussafa, Lassana Diarra, Agalarov e Jucilei a centrocampo, per il resto solita formazione di sempre.

 

Ecco le probabili formazioni:

 

Anzhi (4-4-2): Gabulov; Joao Carlos, Tagirbekov, Samba, Shatov; Boussafa, Lassana Diarra, Agalarov, Jucilei; Traoré, Eto’o

 

Udinese (3-5-1-1): Padelli; Coda, Danilo, Domizzi; Basta, Pereyra, Willians, Badu, Armero; Fabbrini, Di Natale. 

 

 

Lazio – Tottenham: alle ore 19:00 toccherà scendere in campo all’unica italiana che può godere appieno del calore dei propri tifosi. Allo Stadio Olimpico di Roma la Lazio di Vladimir Petkovic affronterà il Tottenham di Villas Boas. I capitolini sono gli artefici del proprio destino avendo in mano il passaporto per l’Europa, dovendo quindi cercare ‘il visto’ che chiederanno questa sera al Tottenham. Con una vittoria i biancocelesti sarebbero matematicamente qualificati e primi del girone, potendo così così evitare i rischi dell’ultima trasferta di Maribor, in Slovenia a dicembre. Dal canto loro gli uomini dell’ex Chelsea attraversano un periodo di profonda crisi, così come certificano le 4 sconfitte nelle ultime 5 partite, e proprio all’Olimpico, si giocheranno quindi le residue speranze di avanzare in Coppa.

 

Ecco le probabili formazioni:

 

Lazio (4-1-4-1): Marchetti; Scaloni, Biava, Radu, Cavanda, Candreva, Hernanes, Ledesma, Gonzalez, Mauri, Kozak.

 

Tottenham (4-3-3): Lloris; Walker, Caulker, Vertonghen, Naughton, Huddlestone, Sandro, Dempsey; Lennon, Defoe, Bale.

 

 

Aik Solna – Napoli: ultima ed unica squadra a giocare alle ore 21:05 è il Napoli di Mazzarri che se la dovrà vedere in casa dell’Aik. I partenopei dovranno cercare di chiudere il discorso qualificazione provando a vincere in trasferta, anche se negli ultimi tre incontri europei disputati fuori casa, sono sempre stati sconfitti. All’andata il Napoli vinse 4-0, quindi ci sono tutti i presupposti per poter fare bene. Per mister Mazzarri ancora qualche dubbio: la contemporanea assenza di Hamsik, Inler, Pandev e Insigne toglierebbe gran parte delle capacità di palleggio alla squadra partenopea che rischierebbe di isolare Cavani e Vargas. Sugli esterni, Mesto dovrà fare attenzione al veloce Mutumba mentre Dossena non dovrebbe incontrare troppe difficoltà nel confronto con Gustavsson. Tuttavia, le sovrapposizioni di Lorentson vanno frenate con i raddoppi tempestivi di Dzemaili a favore di Dossena. Nell'undici muscolare scelto da Mazzarri sarà decisiva la gara di Vargas. In difesa rimane a riposo Cannavaro con Britos che prende il suo posto.

 

Ecco le probabili formazioni:

 

Aik Solna (4-4-2): Turina; Lorentzson, Karlsson, Majstorović, Johansson; Gustavsson, Daníelsson, Borges, Mutumba; Bangura, Karikari.

 

Napoli (3-5-1-1): Rosati; Campagnaro, Aronica, Britos; Mesto, Behrami, Donadel, Dzemaili, Dossena; Vargas; Cavani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com