Europa League. Napoli sconfitto al Maradona 3-2 dallo Spartak Mosca

Europa League amara per Spalletti. Dopo un lungo filotto in Serie A, il Napoli subisce una ‘dura’ sconfitta che potrebbe incidere sul morale dei calciatori nelle prossime partite del campionato di calcio. Sulla gara ha inciso, sicuramente, l’espulsione di Mario Rui al 29′ del primo tempo che ha modificato le forze in campo. Ma gli azzurri non sono riusciti, anche se in dieci, a dimostrare quelle forza di reazione delle squadre che si candidano a giocarsi lo scudetto. Un piccolo bagno di umiltà per meglio calibrare il futuro ci voleva ed è arrivato dalla gara in Europa League. Al Maradona finisce 3-2 per lo Spartak Mosca: il Napoli va subito in vantaggio al 13’ con Elmas ma poi l’espulsione di Mario Rui rovina tutto. Nella ripresa i russi ribaltano il risultato con Promes, autore di una doppietta, con gol segnati al 55′ e 90′ e prima con e Ignatov all’81′. Nei minuti di recupero arriva il gol di Osimhen che riduce le distanze tra le squadre ma non c’è più tempo e forza per reagire. Una sconfitta brutta per mister Spalletti che potrebbe incidere sulla corsa da capolista nel campionato di Seria A.

Circa redazione

Riprova

Fifa. Infantino: Mondiali di calcio 2030 al duo Israele-Emirati

Sport in soccorso della politica per portare la pace in una delle regioni più martoriate …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com