L’Europa delle banche: La grande beffa

Sempre più si avverte la consapevolezza nel nostro Popolo della grande beffa ai nostri danni. Quando avremo al Governo della nostra amata Italia Persone che hanno veramente a cuore le sorti del nostro Popolo? Basta lacrime e sangue! Si abolisca il Signoraggio Bancario. Si riporti alla legalità la Banca d’Italia! Un Ente di Stato non può essere privatizzato: non lo sa signor Prodi? E gli onorevoli che supinamente accettano questa infamia parlano di trasparenza e legalità! Spettacolo penoso.

A conforto dello spettacolo disgustoso dei nostri politicanti, leggiamo sempre più Personaggi che escono dall’anonimato per gettare il proprio sapere su Blog, siti internet, messaggi firmati, per alimentare il fuoco della sapienza e della conoscenza. Uniamoci nel diffondere quanto veniamo a sapere grazie all’opera di questi coraggiosi. Il vicino di casa, il salumiere, l’edicolante, il docente, siamo tutti coinvolti nella grande truffa del Signoraggio. Informiamoli.

Vi riporto un pensiero segnalatomi da un mio lettore e letto su di un sito internet.

“…mentre ci affanniamo a far pagare ai cittadini questi 20 miliardi, cui ne seguiranno altri 20, e poi altri 20 visto che ci stiamo consegnando mani e piedi alla recessione, ne troviamo 150 da regalare senza colpo ferire, sull’unghia, all’Unione Europea e al Fondo Monetario Internazionale. Di questi, 125 dovremo corrisponderli al MES, il Meccanismo permanente di Stabilizzazione Europeo che entrerà in vigore “presto presto” entro metà 2012 (ne ho parlato qui). Altri 23,48 miliardi li abbiamo appena promessi al Fondo Monetario Internazionale.

E a cosa servirebbe questa spropositata quantità di denaro? Ma a salvarci, parbleu! Non sono sicuro di avere capito bene: ricapitoliamo. Chiediamo ai nostri pensionati di rinunciare a comprare il latte tutti i giorni per mettere insieme 20 miliardi, ma ne troviamo 150 da dare agli altri come forma di assicurazione contro il nostro fallimento? Sarebbe come comprare una macchina a 20mila euro e poi pagare l’assicurazione 150mila. Chiunque capirebbe che è meglio non fare nessuna assicurazione, tanto anche se ti rubassero la macchina fino a 7 volte di fila, potresti ricomprartela nuova ogni volta e restare ancora con tanti soldi in tasca. L’Inghilterra mica è scema: dopo essersi chiamata fuori dai nuovi trattati, si è chiamata ancor più fuori dalla rapina del FMI. Tralasciando Estonia, Irlanda, Portogallo e Grecia che non daranno un centesimo (loro non pagano per essere salvati) l’Italia rappresenta il terzo contribuente assoluto. Chissà cosa ne avrebbe pensato Dominique Strauss-Kahn, se non lo avessero incastrato.

Pretendiamo che qualcuno venga a spiegarci questi conti, fornendo dati chiari e inequivocabili circa il saldo netto tra i vantaggi economici derivanti dalla permanenza nella moneta unica e gli svantaggi evidenti che capirebbe anche mio figlio di sei anni.

Ultima cosa: ovviamente il conferimento di 23,48 miliardi al FMI è stato deciso da una riunione telefonica dei ministri dell’economia dell’Eurogruppo, così come i 125 miliardi del MES verranno stanziati dai 17 suoi governatori, cioè i 17 ministri dell’economia dei paesi aderenti al trattato. Ovvero, per l’Italia, sempre e solo lui: Mario Monti. Che telefona ai suoi amici, quelli del club, e conferisce. Coi soldi nostri.”

Attenti politici: il Popolo è lento a muoversi, come un fiume che si ingrossa da un immane piena; attenti banchieri, i soldi non possono proteggere dalla furia dei giusti quando scopriranno la grande frode del Signoraggio!

 

Argo Fedrigo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com