Espulsi due pakistani radicalizzati

MILANO. Sono stati imbarcati su un volo diretto da Milano Malpensa a Islamabad, i due pakistani espulsi – un 24enne e un 18enne radicalizzati, residenti a Olbia – con provvedimenti firmati dal ministro dell’Interno, Marco Minniti, eseguiti per motivi di sicurezza dello Stato. In particolare,  sottolineano dagli Interni,  si tratta di un 24enne cittadino pakistano, residente ad Olbia, che era stato segnalato per il suo stretto legame con il connazionale Sultan Wali Khan, del quale condivideva l’ideologia radicale. Quest’ultimo, da tempo nel mirino di controlli e sorverglianze speciali, risultava già il personaggio di maggior rilievo tra quelli arrestati per i reati di associazione con finalità di terrorismo internazionale e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina nell’ambito dell’operazione ‘Kharwai”’ condotta nell’aprile del 2015 dalla Digos di Sassari. Il pakistano espulso nelle ultime ore da tempo aveva assunto atteggiamenti estremi, tradotti in post e immagini pubblicati sul proprio account Facebook dove, specie di recente, l’estremista ha condiviso spesso immagini con lui in posa con tanto di fucile mitragliatore sotto braccio,  commentate da didascalie inneggianti ad Allah, intento ad esercitarsi con un fucile mitragliatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com