Epidemia di Ebola in Congo, 200 decessi dal mese di agosto

È emergenza ebola in Congo di fronte a quella che gli esperti hanno definito come una delle peggiori epidemie nella storia del paese.

Dal mese di agosto sono duecento le persone uccise dall’Ebola mentre gli individui rimasti contagiati sarebbero più di trecento, almeno stando ai numeri dei casi confermati dalle autorità sanitarie del paese.

 Stando a quanto riferito dagli esperti, si tratta della peggiore epidemia di Ebola nella storia del paese dal 1976, anno in cui scoppiò il primo focolaio epidemico. Stando a quanto riferiscono le fonti locali, la situazione sarebbe complicata dai casi che hanno colpito gli operatori sanitari, le persone più a rischio per questo tipo di epidemie. Per far fronte all’emergenza le autorità hanno iniziato un massiccio programma di vaccinazione ma si stima che per poter risolvere la situazione  possano volerci diversi mesi.

 L’ebola è un virus che colpisce essere umani e scimmie, in generale i primati,  ed è caratterizzata da un alto tasso di mortalità. Nonostante i primi casi risalgano alla metà degli Settanta del Novecento, ancora non è chiara quale sia la sua origine. Quello che è certo è che la trasmissione del virus avviene tramite il contatto con il sangue o le secrezioni di animali infetti. Le persone maggiormente colpite sono gli operatori sanitari, gli individui con un sistema immunitario basso, i familiari delle persone affette e le persone che sono a stretto contatto con i defunti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com