Enel confermata nel Dow Jones Sustainability World Index

Anche nel 2015/2016, per il dodicesimo anno consecutivo, Enel è stata ammessa al Dow Jones Sustainability World Index (DJSI World). L’indice include solo 317 società al mondo, meno del 10 per cento di quelle selezionate da RobecoSAM per una valutazione ai fini dell’ammissione al DJSI. Enel è una delle 10 società italiane entrata nel DJSI World. E’ stata inoltre confermata la presenza di Endesa, controllata spagnola del Gruppo Enel. “Siamo molto soddisfatti di essere stati ammessi, ancora una volta, in questo importantissimo indice di sostenibilità”, ha commentato Francesco Starace, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Enel. “Questo riconoscimento delle nostre perfomance nel campo ambientale, sociale e della governance riflette lo sforzo comune di tutte le nostre business line e il nostro crescente impegno a rendere la sostenibilità di lungo termine il fulcro del nostro modello di business.” Enel, presente in oltre 30 Paesi di 4 continenti, nella graduatoria generale per la valutazione delle aziende che considera il comparto economico, ambientale e sociale, ha ottenuto un punteggio totale di 86. In particolare nel comparto economico, Enel conquista il punteggio più alto nel settore utilities, ben 92 rispetto alla media che si attesta a 57. Lo score relativo alla dimensione sociale del Gruppo è salito da 84 a 88 rispetto a una media di 58 e quello ambientale è di 79 rispetto a una media di 44 delle utilities elettriche. Sulla base dell’ultima rilevazione al 31 dicembre 2014, il capitale del Gruppo include 134 fondi etici SRI (Socially Responsible Investors) che hanno in portafoglio il 5,9% dell’azionariato di Enel, pari all’8,6% del flottante. Lanciato nel 1999, il DJSI è oggi uno dei primi indici globali che traccia le performance di sostenibilità delle società leader a livello mondiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com